Mongolia in camper, Siberia e la festa del Naadam…

2 giugno – 26 luglio 2020

Mongolia in camper… un incredibile avventura dedicata ai grandi viaggiatori. Un viaggio in camper che ci porta alla scoperta di particolari aspetti geografici, testimonianze storiche, usi e costumi del popolo mongolo e siberiano, le tradizioni dei nomadi e i luoghi dello sciamanesimo. Visitando la Mongolia in camper, ancora oggi, ci sembrerà di essere alla fine del mondo.  Un grande viaggio via terra attraverso le suggestioni del grande lago Baikal, il più grande serbatoio di acqua dolce del pianeta, sconfinate pianure, deserti, steppe con i tipici cavalli di razza mongola e i cammelli del deserto Gobi, dove si possono osservare i resti dei dinosauri fossili, lungo strade e piste che attraversano paesaggi incontaminati e unici. Ma questi… sono solo alcuni degli aspetti che ci spingono ad affrontare questo particolare viaggio!

ITINERARIO IMPEGNATIVO CREATO ESCLUSIVAMENTE PER GRANDI VIAGGIATORI

Il viaggio Mongolia in camper richiede buono spirito di adattamento per le lunghe tappe, compiute in camper o in fuoristrada durante le escursione di 9 giorni e per via dei pernottamenti in campi tendati, ma con la consapevolezza che ogni eventuale disagio sarà ampiamente ripagato dall’eccezionalità e dalla bellezza dei luoghi toccati da questo itinerario, insolito e coinvolgente. Scopriremo la Mongolia in tutte le sue sfumature: il deserto del Gobi e le steppe centrali, le testimonianze storiche di Karakorum, mitica capitale dell’impero gengiskhanide, l’ancestrale nomadismo che sopravvive tra la gente mongola, le tradizionali “ger”, le tende di feltro preferite ancora oggi alle abitazioni moderne.

Il Naadam, che si tiene ogni anno nei giorni 11 e 12 luglio, rappresenta la festa più importante dell’anno e richiama nella capitale centinaia di migliaia di mongoli da tutto il paese. Musiche e danze in stile medievale si susseguono per ore, per poi dare inizio alla gara più attesa, in cui gli uomini si battono nella lotta, lo sport nazionale, per conquistare il titolo di “Leone della Mongolia”. Un altro momento eccezionale è la gara di tiro con l’arco, in cui si sfidano arcieri uomini e donne. Con archi di corno e di corteccia e frecce di legno di salice e penne di avvoltoio centrano bersagli posti a 75 metri per gli uomini e 60 per le donne. Infine, oltre seimila cavalieri danno vita alla manifestazione più spettacolare, quella della corsa sui cavalli…

Mongolia in camper… 22.000 km per realizzare un sogno

Steppe sconfinate,  laghi azzurri e montagne  incantate  fanno della Mongolia  uno dei luoghi più affascinanti  e incontaminati  del pianeta.  Lo sguardo  si  perde  nell’immensità di  paesaggi stupefacenti;  orizzonti  e  vallate sembrano non avere mai  fine  e  il loro silenzio è spezzato  solo  dal vento.  Qui il  tempo sembra  essersi  fermato e  i  nomadi della steppa  vivono ancor oggi come secoli  fa, ai tempi del loro grande imperatore Gengis Khan.

E’ una terra da esplorare con lo spirito di veri viaggiatori,  capaci di adattarsi alle difficoltà dei percorsi ed agli eventuali imprevisti, ma che ripaga ampiamente il visitatore con la gentilezza e l’ospitalità della sua gente, il sorriso dei bambini, le meraviglie della natura incontaminata, gli animali selvaggi, i branchi di cavalli allo stato brado, nonché con gli aspetti più affascinanti e misteriosi, come le tradizioni culturali e le feste delle diverse etnie nomadi o i rituali degli sciamani.

Documenti necessari

  • Passaporto con almeno 6 mesi di validità residua alla fine del viaggio e almeno 6 pagine libere
  • Patente internazionale e patente italiana
  • Doppio visto per la Russia
  • Visto per la Mongolia
  • Carta verde
  • Ci occuperemo noi delle pratiche per l’ottenimento dei visti e dei documenti necessari per il veicolo
  • Per chi non ha il mezzo di proprietà è necessaria una delega notarile con dichiarazione d’affidamento del veicolo sottoscritta dal proprietario e la relativa traduzione, di cui ci possiamo occupare noi

Siti Unesco in programma:

  • Il centro storico di Varsavia
  • Monumenti bianchi di Vladimir e Suzdal

  • Complesso storico e architettonico del Cremlino di Kazan

  • Il Lago Baikal
  • Paesaggio culturale della Valle dell’Orkhon

Programma di viaggio Mongolia in camper e Siberia

Dal tardo pomeriggio ritrovo dei partecipanti presso l’area di sosta di Valbruna. Pernottamento libero nell’area di sosta.

4 tappe di trasferimento. Lungo il percorso effettuiamo una sosta pomeridiana a Varsavia ed una a Trakai, antica capitale del principato lituano, situata in una bellissima regione di laghi, foreste e colline, con visita facoltativa al famoso castello di Trakai. Prima di raggiungere il confine con la Russia effettuiamo un’ultima breve deviazione alla volta di Aglona per la visita alla sua famosa Basilica, la più importante chiesa cattolica della Lettonia. Nel pomeriggio dell’8 luglio svolgimento delle pratiche burocratiche per l’ingresso in Russia. Possibilità di incontrarsi direttamente a Rezekne. Pernottamenti liberi o in campeggio.

Tappe di trasferimento verso la cittadina di Suzdal. 1 pernottamento in parcheggio custodito. Nel pomeriggio dell’8 giugno visita della cittadina a piedi con guida parlante italiano. Scopriamo il Cremlino con la Cattedrale della Natività, il Monastero di San del XVI° secolo, la Chiesa di San lazzaro, l’Arcivescovado e la Cattedrale della Resurrezione. Pernottamento in campeggio.

Tappa di trasferimento. Giro serale, facoltativo, all’interno del Cremlino, dichiarato nel 2000 “Patrimonio Mondiale” dall’Unesco, splendidamente illuminato. Pernottamento in parcheggio custodito.

Mattinata dedicata alla visita guidata della città e del complesso del Cremlino: al suo interno si trovano la moschea Kul Sharif, la torre Suyumbike e la Cattedrale dell’Annunciazione. Pomeriggio libero per la visita del centro storico: la zona pedonale Bauman Street, la strada St. Petersburg. Pranzo libero. Pernottamento in parcheggio custodito.

Sei giornate di trasferimento con pernottamenti in parcheggi custoditi.

Visita guidata con bus di Novosibirsk: il Teatro dell’Opera, il più grande al mondo, la Piazza Lenin, il Viale Rosso, sosta alla Cattedrale di Alexandre Nevsky, la più grande della Siberia e infine visita al Museo all’aria aperta della tecnica ferroviaria, con la storia della famosa linea transiberiana e la mostra di locomotive e vagoni di ogni età. Pernottamento in parcheggio custodito.

Tre tappe di trasferimento con pernottamenti liberi e/o in parcheggi custoditi.

Al mattino passeggiata panoramica per il centro di Irkutsk, capoluogo della Russia Siberiana centrale, dove possiamo ammirare numerosi palazzi antichi e monumenti in legno, la Cattedrale di Cristo Salvatore e il lungofiume Angara. Al termine trasferimento a Listvyanka, piccola cittadina di villeggiatura sul Lago Baikal. Pranzo e visita al complesso etnografico Talzi, dove possiamo vedere le “Ostrog”, la scuola del viallaggio, le case fatte in legno ed i cortili tipici dei contadini del luogo. Pernottamento in parcheggio hotel.

2 giornate di riposo o da utilizzare per il recupero in caso di ritardi sul programma. Tempo libero per la visita del villaggio di Listvyanka con la chiesa di S. Nicola e il piccolo mercato di souvenir. Escursione facoltativa in barca e con guida al seguito per scoprire, da una prospettiva differente, il Lago Baikal, patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1996, uno dei maggiori laghi del mondo, contiene il 20% delle riserve di acqua dolce dell’intero pianeta e per camminare su un antico tratto di rotaia della mitica Transiberiana. Pernottamenti in parcheggio hotel.

Tappa di trasferimento che ci vede costeggiare il Lago Baikal a sud. Pernottamento in parcheggio nelle vicinanze di Ulan Ude.

Visita libera di Ulan Ude, capitale della Repubblica del Buryat, in passato avamposto dei cosacchi russi alla confluenza dei fiumi Selenga e Uda. Grazie alla sua posizione strategica fu importante crocevia nelle rotte commerciali fra Europa, Mongolia e Cina. Ai tempi dell’Unione Sovietica la città era chiusa agli stranieri. Nel pomeriggio raggiungiamo Ivolginsky Datsan, il famoso tempio buddista situato nella Buriazia a 23 km da Ulan Ude, vicino al villaggio di Verkhnyaya Ivolga. Primo pernottamento libero.

Scopriamo l’interno del Datsan, inaugurato nel 1945 come unico centro spirituale buddista dell’URSS. Qui è possibile visitare liberamente i templi del complesso del monastero ed assistere alle cerimonie religiose. Al termine trasferimento in frontiera. Nel pomeriggio incontro con la guida locale e disbrigo delle formalità doganali.

Partenza per le terre di Gengis Khan, nella Riserva di Khan Khentii. Visita del gigantesco monumento dedicato all’imperatore. Successivamente raggiungiamo il Parco Nazionale di Terelj, situato a circa 1600 metri sul livello del mare, ricco di fitti boschi, verdi prati ricoperti da stelle alpine e fiori colorati e curiose formazioni granitiche dell’Era Mesozoica. Visita a Turtle Rock, singolare formazione rocciosa da dove è possibile godere di una spettacolare vista sul parco e sul panorama dell’aerea circostante. Proseguimento per Ulaanbaatar, la capitale della Mongolia, che in lingua locale significa “Eroe Rosso”. 1 pernottamento libero e 1 pernottamento in parcheggio Hotel.

Due giornate dedicate alla visita guidata della città con trasferimenti in bus. Iniziamo con il monastero buddista di Gandan, il più importante della Mongolia dove, se possibile, assistiamo alla cerimonia delle preghiere del mattino. All’interno del complesso visitiamo il tempio Migjid Janraisag, in cui si trova un’imponente statua dorata del Buddha Migjid Janraisag. Successivamente visitiamo il Museo delle Belle Arti di Zanabazar, che ospita meravigliose maschere, dipinti, stupa e statue, il Monastero di Choijin Lama, l’antica residenza del più grande lama che ospita ora un Museo con una ricca collezione di arte buddista in cui si possono ammirare le antiche maschere della danza Tsam e le raffigurazioni degli Inferni di ghiaccio e di fuoco, l’enorme Piazza Sukhbaatar, il Palazzo d’Inverno di Bogd Khan, l’ultimo imperatore della Mongolia morto nel 1924 che fu la guida spirituale buddhista tibetana della Mongolia, il Museo di Storia Naturale con la collezione di resti di dinosauri ed, infine, effettuiamo un escursione a piedi sul monte Zaisan, dalla cui cima si gode di un bellissimo panorama sulla città. Pranzi liberi. Pernottamenti in parcheggio Hotel.

Giornata libera di riposo e lo shopping e per i preparativi necessari alla partenza in 4×4. Pernottamento in parcheggio hotel.

Escursione di 9 giorni in 4×4 con pernottamenti in campi turistici comprensivo di colazioni, pranzi al sacco e cene.

Lasciati i camper al sicuro nel parcheggio dell’Hotel, partiamo, a bordo di potenti e comodi 4×4 con autista e aria condizionata, verso sud in direzione del deserto del Gobi (Dundgobi). Arrivo nel Gobi centrale e visita di Baga Gazryn Chuluu, dove si trovano formazioni di roccia granitica con pitture rupestri, a 1.760 metri sopra il livello del mare. Lungo il percorso si possono avvistare branchi di gazzelle, gruppi di cammelli e rari accampamenti di nomadi. Pranzo al sacco autogestito. Cena e pernottamento in campo turistico.

Attraverso le immense distese desertiche del Dundgobi (Gobi di mezzo) raggiungiamo l’affascinante paesaggio rupestre di Tsagaan Suvraga. La valle è costituita da una profonda fenditura del terreno da est verso ovest, con la steppa sul fondo della valle. Qui si trovano numerosi fossili di origine marina, che testimoniano come un tempo questa zona fosse sommersa dal mare. Da lontano, i dirupi calcarei e i canyon di Tsagaan Suvraga somigliano alle rovine di un’antica città, dai colori cangianti. L’area è ricca di dipinti rupestri, petrolifi e antiche iscrizioni. Colazione, pranzo, cena e pernottamento in campo turistico.

Partiamo verso i monti Gurvan Saikhan (tre catene montuose denominate le “tre bellezze”) e la valle di Yoliin Am, la “valle delle aquile”, habitat di numerose specie selvatiche. Escursione alla valle di Yol, situata all’interno del Parco Nazionale Gurvan Saikhan, dove è possibile ammirare cascate che restano parzialmente gelate anche d’estate. Visitiamo il piccolo, ma interessante, museo etnografico.Colazione, pranzo, cena e pernottamento in campo turistico.

Attraverso il fondo dell’antico mare raggiungiamo le grandi dune di sabbia di Khongoryn Els, note come “duut mankhan”, le dune che cantano. Le dune raggiungono i 300 metri di altezza e si perdono per 180 km oltre l’orizzonte. Visitiamo una famiglia nomade. Colazione, pranzo, cena e pernottamento in campo turistico.

Attraverso immense distese, proseguiamo verso l’antica valle di Bayanzag. L’area è famosa per gli importanti ritrovamenti paleontologici. Escursione alle cosiddette “rupi fiammeggianti” (per il colore al tramonto), dove nel secolo scorso l’avventuriero americano Roy Chapman Andrews ritrovò i primi scheletri e uova fossili di dinosauri del periodo cretaceo. Colazione, pranzo, cena e pernottamento in campo turistico.

Raggiungiamo e visitiamo il monastero distrutto di Onghiin Khiid, costruito secondo i canoni dello stile tibetano sulle rive di un fiume idilliaco (l’omonimo Onghiin) in mezzo al deserto. Colazione, pranzo, cena e pernottamento in campo turistico.

Partiamo per la valle dell’Orkhon. Lungo il percorso, subito dopo Khujirt, visitiamo la necropoli di antichi principi guerrieri dell’età del bronzo (stele note come Pietre Cervo, mongolo Bugan Chuluu). Arrivo ed escursione alla cascata dell’Orkhon, sacra all’antica divinità femminile Ulaan Tsutgalan, dove ogni primavera si riunivano le tribù nomadi per offrire coppe d’argento alla dea. Colazione, pranzo, cena e pernottamento in campo turistico.

Partenza per l’antica capitale Karakorum. Nel pomeriggio visita al Monastero Erdene Zuu, nella bellissima valle del fiume Orkhon e alla leggendaria Tartaruga di Karakorum. Colazione, pranzo, cena e pernottamento in campo turistico.

Rientro nella capitale e ai nostri camper. Colazione e pranzo. Pernottamento in parcheggio hotel.

Riprende il viaggio con i nostri camper… Il ritorno in Siberia

Giornate dedicate alla festa del Naadam. Il primo giorno ci trasferiamo in bus allo stadio dove assistiamo alla cerimonia di inaugurazione del Naadam, la festa che unisce lo sport, le tradizioni e le arti mongole. Spettacoli di lotta tradizionale e tiro con l’arco. Il secondo giorno in mattinata escursione facoltativa con un breve trasferimento per assistere alla corsa dei cavalli, una delle maggiori attrazioni del Festival del Naadam. In alternativa mattinata libera. Nel pomeriggio torniamo allo stadio per assistere alla cerimonia di chiusura e alle premiazioni che si tengono allo stadio. Pernottamenti in parcheggio Hotel.

Tappa di trasferimento verso la frontiera con la Russia. Disbrigo delle formalità doganali e proseguimento verso il lago Baikal. Pernottamento libero.

Sette giornate di trasferimento intervallate dalle visite pomeridiane a cittadine come Mariinsk, con le tipiche case in legno e una vecchia locomotiva davanti alla stazione, o la vivace città di Tyumen, capitale degli Urali, per constatare di persona il benessere portato dal petrolio estratto nella provincia. Pernottamenti liberi e/o in parcheggi custoditi.

Riattraversiamo la linea di confine tra Asia ed Europa, con sosta foto di rito, e raggiungiamo nel pomeriggio le Grotte di ghiaccio di Kungur. Pernottamento libero in parcheggio.

Visitiamo le Grotte di ghiaccio di Kungur (ingresso facoltativo), nelle profondità delle montagne più antiche del mondo. Una rete di grotte lunga 5,6 chilometri dove possiamo ammirare formazioni di acqua cristallizzata, cascate di ghiaccio e laghetti sotterranei. Pernottamento libero in parcheggio.

4 tappe di trasferimento. Riprendiamo la strada verso il confine per l’uscita dalla Russia. Lungo il percorso sosta per la visita di Vladimir e della chiesa dell’Assunzione. Svolgimento pratiche doganali. Pernottamenti in parcheggi custoditi. Fine servizi, rientro libero o con capogruppo. Possibilità di fermarsi autonomamente a Mosca per la visita della città prolungando di qualche giorno la permanenza in Russia.

Nota Bene: il programma delle visite potrebbe subire delle variazioni senza modificarne il contenuto o delle limitazioni dovute alle condizioni metereologiche e alla percorribilità dei percorsi in fuoristrada.

Quote di partecipazione

Termine iscrizioni 15 marzo 2020 o ad esaurimento posti. Numero min/max di equipaggi ammessi 8/12.
1 persona adulta e un camper euro 4,790,00
2 persone adulte e un camper euro 5.990,00
Persona aggiunta euro 1.790,00
Assicurazione Medica per Russia (necessaria per l’ottenimento del visto) + Visa Support + Visto doppio ingresso Russia: euro 220,00 a persona
Visto Mongolia: euro 75,00 a persona
Quota d’iscrizione e assicurazione per persona: euro 125,00
Assicurazione RC Russia: da euro 120,00 in base ai cv (verificare la carta verde)
Assicurazione RC Mongolia, facoltativa ma consigliata: da euro 30,00 in base ai cv.

Assicurazioni in viaggio

Partecipando ai viaggi de Il Tropico del Camper siete protetti da una copertura assicurativa del gruppo AXA DD30 che garantisce: spese mediche in viaggio fino a 30.000 € a pax, rinuncia al viaggio, assistenza in viaggio 24 ore su 24, rientro sanitario, rientro anticipato, invio medicinali urgenti, furto, scippo rapina o danneggiamento di bagagli, ecc. Vi preghiamo di leggere attentamente le clausole nell’opuscolo allegato, visibili e scaricabili anche sul nostro sito alla sezione Assicurazioni in Viaggio.

E’ possibile integrare la polizza DD30 per rinuncia al viaggio con la polizza TRIPY ANNULLAMENTO.
Annullamento All Risks: permette di annullare il viaggio per qualsiasi motivo oggettivamente documentabile. Nessun limite di età, malattie preesistenti incluse.
Annullamento Light: la nuova formula che permette di annullare il viaggio oltre che per le classiche motivazioni indicate in polizza anche a seguito di revoca ferie. Nessun limite di età, malattie preesistenti escluse.
PREZZI SU RICHIESTA – Il costo varia in base alla destinazione, al periodo in cui viene stipulata e all’età dei partecipanti. Per ricevere il preventivo è necessario inviare la scheda di preadesione con i vostri dati.

La quota comprende

  • Incaricato tecnico dell’agenzia per tutto il viaggio con mezzo proprio
  • Interprete russo-italiano su veicolo dell’organizzazione in Russia
  • Guida locale per tutto il tour in Mongolia
  • Assistenza alle frontiere
  • Pratiche per il rilascio dei visti Russia e Mongolia

  • Ass. Medica – Russia per ottenimento visto
  • Visa support e Visto business doppio ingresso in Russia
  • Registrazione del visto Russo
  • Tutte le pratiche per l’ingresso dei mezzi e delle persone in Russia e Mongolia
  • Tutti gli ingressi come da programma a  Kazan  e Novosibirsk

  • Intera giornata di bus riservato e guida a Novosibirsk

  • Tutti gli ingressi come da programma a Novosibirsk

  • 2 notti in parcheggio hotel a Novosibirsk
  • Tutti i parcheggi custoditi per pernottamento in Russia

  • Tutti i parcheggi per pernottamento e parcheggi hotel in Mongolia

  • 2 giornate di visita in bus a Ulaanbaatar e guida

  • Ingressi ai musei in programma in Mongolia.

  • Ingressi allo stadio per la festa del Naadam.

  • Ingresso ai parchi e monasteri in programma in Mongolia

  • Custodia camper in capannone chiuso e sorvegliato durante i 9 giorni di escursione
  • 9 giorni di escursioni in 4×4 con aria condizionata in Mongolia. 4 persone per auto + autista
  • 8 pernottamenti in campi tendati con tenda ad uso esclusivo di ogni equipaggio
  • 8 giorni in pensione completa durante le escursioni in 4×4, bevande escluse
  • Assistenza tecnica

La quota non comprende

  • I biglietti per poter fotografare o videoriprendere
  • I viveri ed i pasti non in programma
  • Le bevande, gli extra e le mance
  • Carburante per i veicoli
  • Pedaggi autostradali e tasse di transito in genere
  • Eventuali attrazioni turistiche e culturali eccedenti quelli riportati alla voce “La quota comprende”
  • Eventuali escursioni con mezzi locali eccedenti quelli riportati alla voce “La quota comprende”
  • Tutto ciò che non è riportato alla voce “La quota comprende”

Desideri maggiori informazioni? Contattaci!





Per richiedere maggiori sul programma e/o aderire al viaggio, compila il modulo di contatto.

Oppure contattaci via mail all’indirizzo
camper@iltropicodelcamper.it

O chiamaci ai numeri
338 8724789 (Michele)
051 4127573 (dalle 9:00 alle 13:00)