Islanda in camper… un viaggio ai confini della terra!

1 – 19 agosto 2023

Islanda in camper, un incredibile viaggio nell’isola del ghiaccio e del fuoco, in cui scopriremo tutte le più belle attrazioni naturali, sia sulle strade costiere che nel cuore dell’isola attraverso nere vallate laviche e immense pianure sabbiose… comprese alcune delle sue propaggini occidentali caratterizzate da spettacolari fiordi e minuscoli insediamenti di pescatori. Con 30 spedizioni effettuate, dal 2004 ad oggi, percorrendo sempre anche le insidiose piste interne che attraversano l’interno dell’isola, possiamo affermare di conoscere molto bene il territorio islandese. Proprio in virtù delle nostre conoscenze si è potuto creare questo ricco itinerario, aperto a tutti e con qualsiasi esperienza di guida, che lascia sempre un segno indelebile nel cuore di tutti i viaggiatori che l’affrontano… è un mondo a parte, immerso in una natura primordiale dove si diventa spettatori della genesi del nostro pianeta. Ma perchè unirsi ad una partenza a fine stagione? Un forte risparmio sulla biglietteria navale, pochi turisti sull’Isola…e una forte possibilità di avvistare le prime grandi aurore boreali!

In breve

ISLANDA IN CAMPER AGOSTO… LUCE, NATURA, TREKKING, E AVVENTURA PER TUTTA LA FAMIGLIA!

C’è energia dappertutto in Islanda, che modella montagne, fiordi e sterminati spazi desertici, scintilla con il sole di mezzanotte durante l’estate e con l’aurora boreale d’inverno. Geologicamente, l’Islanda è il paese più giovane della terra ed è ancora in crescita. Circa 20 milioni di anni fa l’isola si sollevò dalle profondità dell’oceano.
Le formazioni laviche sono state cesellate e levigate dai ghiacciai dell’Era Glaciale e dalle onde marine, lasciandoci un capolavoro della natura che supera l’immaginazione di chiunque.

Documenti necessari

  • Passaporto con almeno 3 mesi di validità e/o carta d’identità valida per l’espatrio, senza rinnovi
  • Libretto di circolazione
  • Delega notarile se il mezzo è intestato ad una persona non presente nel viaggio
  • Carta verde assicurativa

Siti Unesco in programma:

  • Parco Nazionale Þingvellir

Programma di viaggio Islanda in camper Agosto

Appuntamento al porto di Hirtshals (Nord Danimarca, 1.600 km da Milano, 2.200 km da Roma) alle 07:00, ma si potrà viaggiare in gruppo sin dall’Italia con appuntamento a Vipiteno 3 giorni prima. Imbarco sull’accogliente motonave Norrona. Partenza nave ore 11:30. Il secondo giorno è di navigazione, durante il quale ci saranno dei briefing illustrativi circa l’itinerario e l’organizzazione delle tappe.

Si sbarca a Seydisfjordur (Islanda) alle ore 8:30. Svolte le pratiche doganali, l’avventura nella terra del ghiaccio e del fuoco ha inizio attraversando una serie di vallate e scenari lunari, lungo la costa est dell’isola. Si attraversa l’area desertica di Grjot, ondulata ed apparentemente senza confini per raggiungere Dettifoss, la cascata con la maggior portata d’acqua d’Europa e Selfoss meno imponente ma molto scenografica. Al termine della visita trasferimento al Lago Mivatn. Pernottamento in campeggio.

Ci dedichiamo alla scoperta dei dintorni del lago Myvatn, ricco di bellezze naturali, iniziando con la zona di Namaskard caratterizzata da soffioni e pozze di fanghi ribollenti. Passiamo poi alla zona geotermica di Krafla, con la doverosa visita al cratere spento di Viti ed alla zona di Leirhnjukur ancora attiva con le sue colate di lava. Bagno serale facoltativo nella Myvatn Nature Baths, più piccola e meno conosciuta della celebre Laguna Blu di Rejkayavik, ma forse proprio per questo più rilassante… specie dopo una giornata di camminate… Pernottamento in campeggio.

La mattina abbiamo subito un appuntamento importante, infatti ci attende un autobus 4×4 che ci accompagna alla caldera del Vulcano Askja (escursione facoltativa). Lasciati i mezzi in campeggio, imbocchiamo la pista F88 riservata solo ai mezzi 4×4 a causa di alcuni guadi da compiere. Seguendo per lunghi tratti la sponda del fiume Jokulsa a Fjollum, attraversiamo il deserto islandese, composto da lava, cenere e pomice. La prima sosta la facciamo subito dopo il primo guado al fiume Grafarlandaà, per ammirare una piccola cascata con acqua gelida. Proseguendo lungo la pista ci fermiamo altre volte, tra cui una per percorrere una piacevole passeggiata lungo il canyon del fiume Jokulsà à Fjollum. Con una piacevole camminata raggiungiamo il Vulcano di Askja, un’immensa caldera di 50 chilometri quadrati, autentico spettacolo della natura originatosi alla fine dell’Ottocento e al cui interno è ospitato il lago Oskjuvatn, il lago più profondo d’Islanda. Da un’eruzione successiva, invece, si è formato un secondo cratere molto più piccolo, il Viti, con un minuscolo laghetto di acqua calda all’interno dove è possibile fare un piacevolissimo bagno ristoratore. Osservando l’intera area è facile comprendere la misteriosa e tremenda forza della natura. Ritorno al campeggio in serata.

Ci trasferiamo lungo la costa nord, fra vallate verdi e profondi fiordi, per visitare la splendida cascata “degli Dei”: Godafoss. Breve trasferimento per raggiungere Akureyri. Visita del la seconda cittadina islandese e al rigoglioso giardino botanico. Nel pomeriggio attraversiamo scenari tipicamente islandesi, con piccoli villaggi e fattorie, e passiamo nella profonda valle di Oxnadalur. Durante il trasferimento non manchiamo la visita, facoltativa, alla più bella delle fattorie islandesi, Glaumbaer, dal tetto in erba oggi trasformata in museo del folclore. Pernottamento in campeggio con piscina naturale all’aperto.

Raggiungiamo la penisola di Vatnsnes dove, con una piacevole passeggiata è possibile avvistare una colonia di foche. Successivamente attraversiamo paesaggi fiabeschi degni delle più classiche leggende islandesi, con i suoi micro-villaggi e fattorie, nel tardo pomeriggio ci attende una piacevole passeggiata sulla frastagliata costa nel villaggio di Arnastapi. Pernottamento in campeggio.

Alternando visite singolari a brevi trasferimenti concludiamo, in mattinata, il periplo della primitiva costa della penisola dello Snaefellsnes con una visita al faro di Stykkisholmur. Al termine trasferimento in direzione di Reykjavik, la capitale. Possibilità trascorrere la serata in centro città. Pernottamento libero in parcheggio.

Visita della vivace capitale. Il clima mite, i negozi, i ristoranti e le birrerie sono ottimi motivi che ci portano a trascorrere l’intera mattinata in questa accogliente cittadina. Pranzo e primo pomeriggio libero da dedicare allo shopping e/o all’escursione per avvistare le balene. Lasciamo la capitale nel tardo pomeriggio. Raggiungiamo e visitiamo il parco di Phingvellir, unico punto al mondo dove si può ammirare un tratto emerso della dorsale oceanica, ossia la frattura che divide la faglia continentale europea da quella americana. Pernottamento in campeggio.

Proseguiamo il viaggio con la visita alla zona di Geysir ed all’imponente cascata di Gulfoss. Pomeriggio libero con possibilità di bagno in piscina attrezzata. Pernottamento in campeggio a Selfoss, il più grande centro della costa meridionale.

Imbocchiamo la pista sterrata che ci porta nell’antichissima valle del Landmannalaugar che racchiude moltissimi percorsi trekking, alcuni dei quali catalogati fra i primi cinque più belli al mondo! Incontriamo subito il vulcano Hekla, forse il vulcano più famoso d’Islanda, ricordato fin dal Medioevo come la “Porta dell’inferno”. Questo affascinante percorso verso il Landmannalaugar ci permette di scoprire angoli di incredibile bellezza, dai contrasti molto forti e di vivere emozioni uniche. Questo luogo stupisce per la varietà di colori delle sue rocce e delle colline circostanti formate da rioliti ed ossidiana: dal bianco al giallo, dal rosso al verde, dal blu al nero, passando per tutte le sfumature del grigio. Giunti al rifugio ci aspetta un piacevole trekking lungo un itinerario che attraversa fumarole, sorgenti calde, laghi limpidi e calotte glaciali, colline ricoperte da muschi e licheni dai colori più improbabili. Prima di rientrare ai camper un fiume d’acqua calda ci aspetta per trascorrere a mollo le ultime ore del pomeriggio, per un meritato bagno-relax. Pernottamento in campeggio a Selfoss.

Ripartiamo per la scoperta di tre bellissime cascate: Seljalandsfoss, che si getta da una scarpata rocciosa con 54 metri di caduta e dove è possibile camminare dietro la sua cortina d’acqua, Glufrafoss, la cascata “nascosta”, meno frequentata ma di grande fascino e la tonante Skogafoss, alta ben 62 mt, che segna l’inizio del percorso trekking da Fimmvörðuháls fino a Þórsmörk. Qui ci aspetta una camminata lungo un sentiero per scoprire una serie di cascate di tutte le forme e dimensioni. Visita facoltativa allo Skógar Folk Museum, un’esposizione di oltre 6000 pezzi tra cui strumenti, attrezzature agricole e per la pesca, artigianato, documenti e… anche case coloniche. Al termine delle visite bagno ristoratore facoltativo… Abbiamo la possibilità di raggiungere, con pochi km e con un trekking leggero di circa 10-15 minuti, una piscina gratuita poco conosciuta che si trova in una stretta valle, incastonata nei monti ai piedi del ghiacciaio Eyjafjallajokull. Pernottamento in campeggio.

Breve trasferimento e semplice camminata verso le falde del ghiacciaio Sólheimajökull, parte del Mýrdalsjökull il quarto più grande d’Islanda con una superficie di circa 600 km². Il ghiacciaio ricopre il vulcano Katla, uno dei vulcani più temuti in Islanda. Subito dopo ci aspetta l’incantevole promontorio di Dyrholaey noto per il suo arco naturale a sbalzo sul mare e dove in estate nidificano le “pulcinella di mare”. Passeggiata e sosta pranzo nella vicina spiaggia vulcanica di Reynisfjara con imponenti colonne di basalto. Nel pomeriggio proseguiamo lungo la Ring Road attraverso le nere spiagge nelle vicinanze di Vík e i campi di lava di Eldhraun per raggiungere Kirkjubæjarklaustur. Pernottamento in campeggio.

Escursione facoltativa di una giornata in bus 4×4 per raggiungere e visitare il “vulcano” Laki e la lunga frattura eruttiva di Lakagigar. Il vulcano, la cui eruzione nel 1783 causò immense tragedie alla popolazione, fu così violenta che la sua cenere invase vaste porzioni d’Europa e i fumi oscurarono a lungo la luce del sole causando un tale sconvolgimento climatico da provocare carestie anche in Inghilterra e Francia. Un paesaggio di una bellezza unica e sconvolgente rende la nostra escursione indimenticabile: 125 crateri si allineano su un’unica frattura lunga 25 km da cui fuoriuscì il più grande flusso lavico mai avvenuto in una singola eruzione in periodo storico! Lungo la via del ritorno effettuiamo una sosta al canyon di Fjadrargljufur, considerato uno dei più bei canyon del mondo, formatosi circa 9.000 anni fa. Attraversato dal fiume Fjadra, il canyon, lungo circa 2 km e profondo circa 100 m, offre panorami mozzafiato. Pernottamento in campeggio.

Giornata di grandi emozioni, guidando su un lungo tratto completamente ristrutturato dopo essere stato distrutto, nel 1996, dallo scioglimento di una parte del ghiacciaio Vatnajokull, in seguito ad una eruzione subglaciale raggiungiamo il parco nazionale dello Skaftafell. Effettuiamo un piacevole trekking, alla portata di tutti, alla cascata di Svartifoss, le cui acque precipitano da una parete verticale di basalto colonnare. Da qui, si prosegue per il belvedere di Sjonarker per ammirare alcune propaggini del ghiacciaio più grande d’Europa, il Vatnajokull. Nel pomeriggio ci attende la visita alla “Gemma d’Islanda” ossia alla Baia di Jokulsarlon dove galleggiano enormi e multicolori iceberg in attesa del loro lento scioglimento nel lungo cammino verso il mare. Singolare escursione facoltativa fra gli iceberg con un mezzo anfibio. Pernottamento nei pressi della baia dove abbiamo modo di avvistare le foche che popolano la zona.

Raggiungiamo prima Hofn, porto della costa meridionale con importanti impianti per il trattamento e la conservazione del pesce, proseguendo poi verso nord e seguendo il versante sud-ovest della costa islandese, attraversiamo tipici villaggi di pescatori, dove la vita scorre, ancora oggi, al ritmo delle reti e delle gasse. Arrivo nel tardo pomeriggio a Seydisfiordur e pernottamento in area di sosta. La mattina del 17° giorno operazioni di imbarco sulla motonave Norrona.

Raggiungiamo prima Hofn, porto della costa meridionale con importanti impianti per il trattamento e la conservazione del pesce, proseguendo lungo il versante sud-ovest della costa islandese, attraversiamo tipici villaggi di pescatori, dove la vita scorre, ancora oggi, al ritmo delle reti e delle gasse. Arrivo nel pomeriggio a Seydisfiordur e imbarco sulla motonave Norrona. Partenza alle ore 20:00. Pernottamento a bordo.

Arrivo al porto di Hirtshals Giornata di navigazione con arrivo il 19° giorno alle ore 09:30 ad Hirtshals, Danimarca. Rientro libero in Italia.

Quote di partecipazione

Le iscrizioni si chiudono il 30 gennaio 2023 o ad esaurimento posti. Numero min/max di equipaggi ammessi 8/15.
1 persona adulta in cabina interna uso singola e un camper < 6 metri euro 4.890,00
2 persone adulte  in cabina doppia interna e un camper< 6 metri euro 5.890,00
Persona aggiunta > 12 anni euro 870,00 (in cabina tripla/quadrupla)
Persona aggiunta < 12 anni euro 470,00 (in cabina tripla/quadrupla)
Quota d’iscrizione e assicurazione per persona: euro 105,00 (in omaggio fino al 30.11.2022)
Per camper con lunghezza superiore a 6 mt, supplemento di 390,00 euro per metro o frazione a/r
Supplemento per cabina doppia/tripla o quadrupla esterna 190,00 euro per a/r

ISCRIVITI PRIMA E RISPARMIA: Il Tropico Del Camper ti offre la quota di iscrizione, la polizza sanitaria e l’assicurazione annullamento viaggio in omaggio!
Ai soci tesserati delle organizzazioni elencate nella pagina delle convenzioni del nostro sito (da segnalare al momento dell’adesione o non sarà più possibile usufruire dello sconto), a tutti coloro che hanno già viaggiato con noi e a coloro che effettuano la prenotazione di questo viaggio in camperentro il 30.11.2022, verrà offerta in omaggio la quota di iscrizione, la polizza sanitaria e la polizza annullamento viaggio.

Assicurazioni in viaggio

Partecipando ai viaggi de Il Tropico del Camper s.r.l. siete protetti da una copertura assicurativa del gruppo ERGO che garantisce: spese mediche in viaggio fino a 30.000 euro a pax, RINUNCIA AL VIAGGIO CON COPERTURA ANCHE DELLE MALATTIE PRESISTENTI, assistenza in viaggio 24h su 24h, rientro sanitario, rientro anticipato, invio medicinali urgenti, furto, scippo rapina o danneggiamento di bagagli etc. vi preghiamo di leggere attentamente le clausole nell’opuscolo allegato, visibili e scaricabili anche sul nostro sito alla sezione Assicurazioni in Viaggio.

La quota comprende

  • Biglietti nave A/R doppia, tripla o quadrupla interna (ad uso esclusivo di ogni nucleo familiare) per l’Islanda.

  • Incaricato tecnico dell’agenzia con mezzo proprio per tutta la durata del viaggio
  • Tutti i campeggi e parcheggi notte in Islanda

  • Autobus per escursione di una giornata alla valle del Landmannalaugar
  • Ingresso a tutti i luoghi di visita in programma
  • Primo soccorso meccanico

  • Assistenza tecnica e logistica

La quota non comprende

  • Pedaggi autostradali ed eventuali tasse di transito in genere
  • Autobus per escursione di una giornata al vulcano Laki
  • Eventuali parcheggi o campeggi non indicati alla voce “la quota comprende”
  • Attrazioni turistiche e culturali eccedenti quelli riportati alla voce “La quota comprende”
  • Escursioni con mezzi locali eccedenti quelli riportati alla voce “La quota comprende”
  • Extra e mance facoltative
  • Tutto ciò che non è riportato alla voce “La quota comprende”

Desideri maggiori informazioni? Contattaci!





    Per richiedere maggiori sul programma e/o aderire al viaggio, compila il modulo di contatto.

    Oppure contattaci via mail all’indirizzo
    camper@iltropicodelcamper.it

    O chiamaci ai numeri
    338 8724789 (Michele)
    051 4111472 (dalle 9:00 alle 13:00)