…in camper fino al mare di Barens, nella regione di Murmansk, terre di confine tra natura e spiritualità!

26 giugno – 23 luglio 2021

Carelia in camper e penisola di Kola, alla scoperta di una regione incantevole, una delle le 21 repubbliche autonome della Federazione Russa che si estende sul Mar Bianco fra Finlandia e Russia. Questo itinerario che parte da San Pietroburgo, la splendida città degli zar russi, è il viaggio ideale per chi ama la natura in quanto questa regione è ricca di foreste boreali, pianure, oltre 25.000 fiumi, 50.000 laghi cristallini, tante isolette e la tipica tundra delle regioni subpolari. Ma anche tanta spiritualità ortodossa nelle chiese in legno del XVIII secolo, così palese nel magnifico museo-monastero del X secolo dell’isola Valaam nel lago Ladoga (il più grande d’Europa), Patrimonio dell’Umanità Unesco. Attraverso i magici paesaggi della penisola di Kola, che possiede la profondità sottomarina più importante al mondo (12.262 metri) scopriremo i piccoli villaggi Sami, infinite foreste, laghi e la vasta distesa di tundra fatta di muschio e rocce.

In breve

Carelia in camper e la Penisola di Kola… Il viaggio richiede forte spirito di adattamento. Anche a causa dei rigidi inverni, alcune tappe prevedono asfalto in cattive condizioni e tratti non asfaltati. In alcuni punti sono in progetto o in corso lavori di miglioramento… ma il “sacrificio richiesto” sarà ampiamente ripagato dalle emozioni vissute.

Documenti necessari

  • Passaporto con almeno 6 mesi di validità residua e con almeno 2 pagine libere
  • Libretto di circolazione
  • Delega notarile se il mezzo è intestato ad una persona non presente nel viaggio
  • Carta verde assicurativa (verificare se presente la sigla RUS)
  • Visti e assicurazioni (di cui ci occuperemo noi)

  • Patente italiana ed internazionale

Programma di viaggio Carelia in camper e la Penisola di Kola

Ritrovo dei partecipanti al viaggio con possibilità di arrivare la sera prima per pernottare sul posto ed incontrarsi con il capogruppo. Ore 7:30 inizio trasferimento. Tappe di trasferimento verso il confine con la Russia. Pernottamenti liberi lungo il percorso. Possibilità di fissare un incontro direttamente lungo il percorso se desiderate partire con più anticipo.

Raggiungiamo Narva dove incontriamo la guida che ci assiste per lo svolgimento delle pratiche doganali, che possono richiedere tempi abbastanza lunghi. Terminate le pratiche in dogana attraversiamo la diga di Kronstadt, che protegge San Pietroburgo dalle inondazioni, fino a giungere sull’isola di Kotlin dove si può apprezzare la magnifica vista del golfo di Finlandia e, con un po di fortuna, osservare le navi militari. Pernottamento in parcheggio.

Visita libera della misteriosa città-fortezza, base della flotta russa, fino a pochi anni fa ancora chiusa ai turisti e alla cattedrale marittima di Kronstadt, la più grande chiesa della città risalente all’inizio del XX secolo, costruita in stile bizantino, ricorda quella di Santa Sofia a Istanbul. Trasferimento a Peterhof dove, con guida parlante italiano, visitiamo il parco delle fontane della residenza di Petrodvorets (Peterhof). Al termine breve trasferimento a San Pietroburgo. In serata escursione notturna facoltativa per la città in bus, dove dopo la mezzanotte possiamo ammirare la suggestiva apertura dei ponti sopra il fiume Neva. Pernottamento in parcheggio hotel con servizi.

Visita in bus con guida parlante italiano per l’intera giornata. Scopriamo i principali luoghi di interesse della città come il Campo di Marte, il Giardino d’Estate, il Cavaliere di bronzo e la Chiesa sul Sangue Versato dall’esterno con ingresso facoltativo, un capolavoro di mosaici. Questa Chiesa venne eretta per ricordare l’assassinio dello Zar Aleksander III. Visita della fortezza dei SS. Pietro e Paolo. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita alla Cattedrale di S. Isacco (ingresso) ricca di mosaici e salita sulla Cupola di S.Isacco da cui si gode una favolosa vista sulla città. Pernottamento in parcheggio hotel.

Lasciamo San Pietroburgo per raggiungere la città di Storaya Ladoga. La città è situata a una decina di chilometri dalla riva meridionale del lago Ladoga, sul fiume Volkhov nei pressi del lago Ladoga ed è tutt’oggi uno dei luoghi più mistici e affascinanti della Russia dove la storia irrompe nel presente quasi a far sentire il suo peso insostenibile. Visitiamo la fortezza e la chiesa di San Giorgio. Proseguimento per Vyborg, pernottamento in campeggio.

Visita di Vyborg, una delle più piccole città nelle terre settentrionali dello stato russo: l’antico castello, dal quale si ammira tutta la città, il centro cittadino, tra vicoli angusti dall’atmosfera medievale, ricchi di negozietti di souvenir, botteghe di vetrai e vasai, monumenti, musei e i parchi. Nel pomeriggio trasferimento per Sortavala sulla sponda settentrionale del lago Ladoga. Pernottamento in parcheggio custodito.

Oggi ci attende una escursione in barca all’arcipelago di Valaam nel lago Ladoga, il più grande d’Europa. Visitiamo l’antico Monastero della Trasfigurazione, la cui data di fondazione è incerta ma che sembrerebbe risalire al X secolo, ad opera dei santi Sergio e Germano. Con un po di fortuna si può assistere alla suggestiva esecuzione dei canti liturgici. Pranzo libero. Rientro in barca nel tardo pomeriggio. Pernottamento in parcheggio custodito.Pernottamento in parcheggio hotel.

Trasferimento a Petrozavodsk, capitale della Repubblica di Carelia, affacciata sul lago Onega, fondata da Pietro il Grande, fu in passato sede di importanti fonderie dove si costruivano cannoni e armamenti. Nel pomeriggio piacevole passeggiata lungo le vie del centro per scoprire i luoghi e i monumenti più significativi come la chiesa di S. Nicola e il museo di Gogolev. Pernottamento in campeggio.

Con un trasferimento in aliscafo di poco più di un’ora raggiungiamo l’isola di Kiži, situata sul lago Onega e caratterizzata da un insieme di superbe chiese in legno del XVIII secolo con spettacolari cupole, cappelle e la torre dell’orologio. Si tratta di una delle destinazioni turistiche più famose della Russia, un vero e proprio museo a cielo aperto immerso in uno splendido scenario naturale Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Tempo libero a disposizione. Rientro nel tardo pomeriggio. Pernottamento in campeggio.

Raggiungiamo Belomorsk dove, nascoste nella foresta careliana, affiorano dal terreno enormi rocce ricoperte di petroglifi (incisioni rupestri), realizzati probabilmente dagli antenati dei Sami verso il 4000 a.C., con scene di caccia alla balena, all’alce e all’orso. Proseguimento per Rabocheostrovsk. Pernottamento in area attrezzata.

Intera giornata di escursione in barca nell’arcipelago delle Soloveckie, sospese tra spiritualità e campi di prigionia e Patrimonio Unesco, note anche con il nome di Solovki o Solovetskij, formate dai picchi delle montagne emerse in seguito allo scioglimento dei ghiacciai del Mar Bianco (circa 12 mila anni fa) e caratterizzate da una natura selvaggia e primordiale, dove zone paludose e fitte foreste di pini e abeti rossi sono pervase da un silenzio quasi irreale. Visita al Monastero fortificato di Solovki, le cui fortificazioni sono ancora oggi considerate un vero capolavoro architettonico. Pranzo libero in corso di escursione. Rientro ai camper nel tardo pomeriggio. Pernottamento in area attrezzata.

Tappa di trasferimento in direzione della penisola di Kola, una delle regioni più pittoresche, vergini e austere nel nord russo più estremo, prevalentemente oltre il nord il circolo polare artico. Pernottamento libero.

Percorriamo la Costa di Tersky fino a Varzuga dove, lasciati i camper in parcheggio, partiamo con i mezzi locali o 4X4 alla volta di Kuzomen, un villaggio che affonda nelle sabbie del deserto più a Nord del mondo. Le masse di sabbia in movimento si sono originate più di 100 anni fa, sulla costa del Mar Bianco, a causa della deforestazione in atto. All’inizio del 20° secolo, il villaggio brulicava di vita e di navi con a bordo salmone, sale e pellicce che partivano per San Pietroburgo. Oggi, in condizioni estreme di vita, restano poche case, un aeroporto abbandonato, il molo e vecchie croci nel cimitero insabbiato. Non visitare questo luogo mentre si viaggia attraverso la regione polare russa è impossibile. Pernottamento in parcheggio custodito.

Tappa di trasferimento con arrivo ad Apatity, insediamento recente del 1929, nato grazie ai ricchi giacimenti di apatite presenti sul territorio, che danno il nome alla città. Pernottamento in parcheggio custodito.

Ci trasferiamo verso Lovozero per la visita di Sam Syyt, villaggio tradizionale Sami, un vero e proprio museo etnografico a cielo aperto. Scopriamo la quotidianità del popolo Saami nella Lapponia russa, lo stile di vita che non è quasi cambiato nell’ultimo secolo, le loro abitazioni tradizionali con pavimento coperto da pellicce di renna, la cucina locale e, con un po di fortuna, partecipiamo ad alcuni rituali sami. L’occupazione principale del Saami è l’allevamento delle renne, ma sono anche abili pescatori e cacciatori. I Saami possiedono un folklore ricco e unico e molti indossano ancora il caratteristico e colorato abbigliamento tradizionale lappone. Durante la visita assaggio della zuppa tradizionale a base di pesce. Pernottamento in parcheggio custodito. Le strade non sono in buone condizioni e se al nostro arrivo non fossero state sistemate effettueremo il percorso con un’escursione in giornata con mezzi locali.

Raggiungiamo Murmask dove, in tarda mattinata, ci aspetta la visita guidata di questa città ricca di storie sulla seconda guerra mondiale. Tra i luoghi principali visitiamo “Alyosha” il memoriale “Difensori dell’Artico Sovietico” durante la Grande guerra patriottica, il faro, monumento dedicato ai marinai morti in tempo di pace. il relitto di uno de più grandi sottomarini a propulsione nucleare mai costruiti, affondato per un tragico incidente. Proseguiamo con la visita al rompighiaccio atomico Lenin, la prima nave a propulsione nucleare del pianeta, trasformata dopo la fine del servizio in nave museo. In base al tempo disponibile vista di altri luoghi legati alla storia degli uomini del mare. Pernottamento in campeggio.

A bordo di mezzi locali raggiungiamo i confini del mondo, attraverso la tundra polare che termina a nord della penisola di Kola, fino al villaggio di pescatori di Teriberka sul Mare di Barents, uno dei luoghi più pittoreschi dell’Artico Russo con casette di legno, edifici sovietici abbandonati e carcasse di vecchie navi. Passeggiamo fino alla spiaggia delle “Rolling Stones”, dove le onde del mare sono in grado di sollevare enormi pietre che nel corso di migliaia di anni hanno assunto la forma di un uovo. Ci aspettano anche una bellissima cascata, che cade direttamente nell’Oceano Artico, ed i cannoni sulle scogliere lasciati dopo l’ultima guerra mondiale… Scopriamo tutto lo spiritualismo di questo luogo quasi abbandonato alla natura selvaggia e seguiamo alcune delle tappe in cui è stato girato il famoso “Leviathan” di Alexei Zvyagintsev nel 2015, vincitore del Golden Globe. Pranzo a base di pesce durante l’escursione. Pernottamento in campeggio.

Tappa di trasferimento verso il confine con la Finlandia. Disbrigo delle formalità doganali. Pernottamento libero lungo il percorso.

Percorriamo in direzione sud la Lapponia Finlandese… il mondo di Babbo Natale: nato dalla matita del grande designer svedese Alvar Aalto, Rovaniemi è nota in tutto il mondo per essere la sede dell’Ufficio di Babbo Natale, ed è il luogo dove passa la linea del circolo polare artico, Napapiiri in finlandese. Pernottamento libero.

In mattinata arrivo a Oulu quarta maggiore città della Finlandia. Anche se Oulu è conosciuta come la città finlandese con la più estesa rete di piste ciclabili, in centro tutto è facilmente raggiungibile a piedi. La strada pedonale di Rotuaari e la Kauppatori (ovvero la piazza del mercato) ospitano tanti caffè, ristoranti, centri commerciali e piccoli negozi. Tempo libero per visite individuali di questa città che si trova a meno di due gradi dalla linea immaginaria del Circolo polare artico. La piazza si affaccia sul mare ed è delimitata da alcune antiche case in legno, molto caratteristiche, in passato magazzini del porto: ora sono prevalentemente ristoranti oppure negozietti di artigianato. “Re” della piazza è la statua del Toripolissi, un poliziotto basso e tarchiato. Pernottamento in campeggio.

Tappa di trasferimento. Nel tardo pomeriggio arrivo a Tampere, ambientata in un bellissimo scenario, su uno stretto istmo tra due grandi laghi Näsijärvi e Pyhäjärvi. Le rapide del Tammerkoski e i loro argini fanno da sfondo a vecchi edifici industriali e gli spartiacque formati migliaia di anni fa dal mare e dallo scioglimento dei ghiacci offrono panorami fantastici sui due laghi. Da non perdere le pittoresche e colorate case di legno del quartiere di Pispala. Tampere è anche la capitale finlandese della sauna, proprio nel centro della città è possibile approfittare di una delle nuove saune pubbliche di legno chiamate Kuuma che in italiano significa “caldo”. Pernottamento in campeggio.

In mattinata partenza in direzione di Helsinki. Pomeriggio da dedicare alla capitale della Finlandia, conosciuta come “la città bianca del Nord” e la “figlia del Baltico”, poetici appellativi della bella e moderna città. E’ una città linda e vivace, con un’intensa vita culturale, grandi spazi verdi e ardite architetture. Visita libera della città per ammirare: la Piazza del Senato, l’antico palazzo dello Zar Alessandro II, oggi residenza del Presidente della Repubblica, la splendida Cattedrale Ortodossa, la Cattedrale Luterana, la chiesa di Tamppeliaukio scavata nella roccia. Pernottamento in campeggio.

Imbarco sul traghetto che ci porta a Tallinn. Tappe di trasferimento per il rientro in Italia. Possibilità di proseguire autonomamente.

Quote di partecipazione

Le iscrizioni si chiudono 45 giorni prima della partenza o ad esaurimento posti. Numero min/max di equipaggi ammessi 6/15.
1 persona adulta e un camper: euro 3.340,00
2 persone adulte e un camper: euro 4.190,00
Persona aggiunta > 12 anni: euro 1.390,00
Persona aggiunta < 12 anni: euro 1.190,00
Bambini < 4 anni: solo quota d’iscrizione e visto
Quota d’iscrizione e assicurazione per persona: euro 95,00

ISCRIVITI PRIMA E RISPARMIA: Il Tropico Del Camper ti offre la quota di iscrizione, la polizza sanitaria e l’assicurazione annullamento viaggio in omaggio!
Ai soci tesserati delle organizzazioni elencate nella pagina delle convenzioni del nostro sito (da segnalare al momento dell’adesione o non sarà più possibile usufruire dello sconto), a tutti coloro che hanno già viaggiato con noi e a coloro che effettuano la prenotazione ad un viaggio in camper con almeno 90 giorni di anticipo rispetto alla data di partenza, verrà offerta in omaggio la quota di iscrizione, la polizza sanitaria e la polizza annullamento viaggio.

Assicurazioni in viaggio

Partecipando ai viaggi de Il Tropico del Camper s.r.l. siete protetti da una copertura assicurativa del gruppo ERGO che garantisce: spese mediche in viaggio fino a 30.000 euro a pax, RINUNCIA AL VIAGGIO CON COPERTURA ANCHE DELLE MALATTIE PRESISTENTI, assistenza in viaggio 24h su 24h, rientro sanitario, rientro anticipato, invio medicinali urgenti, furto, scippo rapina o danneggiamento di bagagli etc. vi preghiamo di leggere attentamente le clausole nell’opuscolo allegato, visibili e scaricabili anche sul nostro sito alla sezione Assicurazioni in Viaggio.

La quota comprende

  • Incaricato tecnico con mezzo proprio per tutto il viaggio
  • Guida parlante italiano dall’ingresso in Russia per tutto il tour in Russia, a bordo del camper del capogruppo

  • Visto Russia e preparazione di tutti i moduli necessari per l’ingresso in Russia

  • Lettera d’invito per ottenimento visto Russia

  • Assicurazione Medica per ottenimento visto Russia

  • Prenotazione parcheggio pre-doganale e dogana

  • Registrazione visto Russia

  • 2 notti in parcheggio attrezzato a San Pietroburgo

  • 1 notte in campeggio a Vyborg

  • 2 notti in parcheggio attrezzato a Sortavala

  • 2 notti in campeggio a Petrozavodsk

  • 2 notti in area attrezzata a Rabocheostrovsk

  • 1 notte in parcheggio custodito a Varzuga

  • 1 notte in parcheggio custodito a Apatity

  • 1 notte in parcheggio custodito a Lovozero

  • 2 notti in campeggio a Murmask

  • 1 notte in campeggio a Oulu

  • 1 notte in campeggio a Tampere

  • 1 notte in campeggio a Helsinki

  • Ingresso e visita guidata al palazzo e giardini a Peterhof

  • 1 giornata di visita con guida parlante italiano e bus a San Pietroburgo

  • Giornata intera di escursione in barca all’isola di Sortavala

  • Giornata intera di escursione in barca all’isola di Kizhi

  • Giornata intera di escursione in barca alle isole Solovetsky

  • Visita guidata ai disegni rupestri a Zalavruga

  • Escursione con mezzi locali o 4X4 al Deserto di Kuzomen

  • Visita di Sam Syyt, villaggio tradizionale Sami con assaggio della zuppa tradizionale a base di pesce

  • Escursione con mezzi locali per la visita al villaggio di pescatori di Teriberka con pranzo a base di pesce (bevande escluse)

  • Traghetto da Helsinki a Tallin camper e persone

  • Tutti gli ingressi ai luoghi di visita come da programma

  • Assistenza tecnica e logistica

La quota non comprende

  • Pedaggi autostradali e tasse di transito in genere
  • RC Russia (verificare sulla carta verde se è inclusa la SIGLA RUS)
  • Escursione con guida parlante italiano e bus a San Pietroburgo by night euro 35,00 a persona.

  • Extra e mance
  • Eventuali biglietti per poter fotografare o video-riprendere nei siti archeologici e nei musei
  • I pasti consumati in ristoranti
  • Carburante per i veicoli
  • Eventuali adeguamenti dovuti a variazione tariffe corrispondenti locali
  • Eventuali attrazioni turistiche e culturali eccedenti quelli riportati alla voce “La quota comprende”
  • Tutto ciò che non è specificato alla voce “La quota comprende”

Desideri maggiori informazioni? Contattaci!





Per richiedere maggiori sul programma e/o aderire al viaggio, compila il modulo di contatto.

Oppure contattaci via mail all’indirizzo
camper@iltropicodelcamper.it

O chiamaci ai numeri
338 8724789 (Michele)
051 4111472 (dalle 9:00 alle 13:00)