Thailandia in camper – Fly and Drive

Thailandia in camper, Laos e Cambogia

3 febbraio – 1 marzo 2018

Thailandia in camper… Novità assoluta tra i viaggi dedicati ai camperisti, viaggio irresistibile e affascinante attraverso una terra ricca di arte, cultura millenaria, mistero e spiritualità, sempre immersi in panorami spettacolari. Dalla capitale Bangkok, con i suoi canali su cui scivolano lente barche, ai grandi e suggestivi templi simbolo del buddismo, dove le opere dell’uomo si fondono con la natura circostante. Dalle aspre montagne, avvolte nella nebbia e ricoperte da una fitta giungla, ai villaggi rurali popolati dalle pittoresche minoranze etniche, gente ospitale e accogliente che conduce una vita ancorata alle tradizioni, dai parchi nazionali ai leggendari fiumi Kwai e Mekong. E se tutto ciò non bastasse… è possibile prolungare il viaggio, in modo autonomo, per un soggiorno di relax in una delle meravigliose spiagge del sud, tra incantevoli spiagge bianche e acque verde smeraldo

In breve

Thailandia in camper, un nuovo viaggio fly and drive mai proposto prima… tra città, villaggi, templi, incredibili paesaggi e paradisiache spiagge…

Documenti necessari

  • Passaporto con almeno 6 mesi di validità residua e con almeno 2 pagine libere
  • Patente italiana e internazionale secondo il modello della Convenzione di Ginevra del 1949
  • Visti: Cambogia e Laos – da ottenere direttamente in frontiera

Programma di viaggio Thailandia in camper, Laos e Cambogia

Partenza da Milano per Bangkok.

Arrivo a Bangkok in mattinata. Disbrigo delle formalità doganali e trasferimento in hotel 3*. Nel pomeriggio prima visita facoltativa della città. Pranzo e cena liberi. Pernottamento in hotel.

Colazione in hotel. Incontro con la guida parlante italiano, con i mezzi pubblici ci spostiamo alla scoperta della Città degli Angeli. Visitiamo Wat Trimitr, detto anche il tempio del Buddha d’Oro. Al suo interno è custodita la statua in oro massiccio più grande al mondo del Buddha seduto, alta circa 5 mt, e dal peso di 5,5 tonnellate. Proseguiamo con la visita di China Town, vivace quartiere di Bangkok, con un enorme porta di ingresso cerimoniale cinese. Quindi in metropolitana  raggiungiamo Chatuchak Market. Tempo libero per la visita dell’enorme mercato di Chatuchak, considerato uno dei simboloi di Bangkok. Pranzo e cena liberi. Pernottamento in hotel.

Dopo la colazione visita guidata della città. Con trasporti pubblici, raggiungiamo il Palazzo Reale che si sviluppa su un’area di 218 mila metri quadrati. Nello splendido complesso del Grand Palace possiamo ammirare templi ed edifici decorati con vari stili architettonici, e il meraviglioso Wat Phra Kaeo, che custodisce il Buddha di smeraldo, la statua del Buddha più venerata del paese. A seguire, con una bizzarra corsa in tuk-tuk, visitiamo il più grande tempio di Bangkok, il Wat Pho o Tempio del Buddha Sdraiato, laminato d’oro e con gli occhi e le piante dei piedi intarsiati in madre perla. Attraversiamo in barca il fiume Chao Phraya per la visita del Wat Arun, detto anche tempio dell’Alba o dell’Aurora per i meravigliosi effetti cromatici che le prime luci del mattino conferiscono alla pagoda centrale rivestita di frammenti di porcellana. Escursione facoltativa sulle tipiche barche a motore lungo il fiume Chao Phraya, per un piacevole giro lungo i canali (Klongs). Pranzo e cena liberi. Pernottamento in hotel.

Colazione in Hotel. Visita guidata della Casa di Jim Thompson, una delle destinazioni turistiche più popolari della Tailandia. Thompson era un collezionista di arte del sud-est asiatico. La sua casa oggi è un museo e contiene una collezione di opere d’arte asiatiche di valore inestimabile. Pomeriggio libero per shopping nel centro di Bangkok. Visita serale facoltativa del vivace quartiere di Patpong per cena. Pranzo e cena liberi. Pernottamento in hotel.

Colazione in hotel. Ritiriamo i pick-up con cellula abitativa che ci porteranno alla scoperta della Thailandia. Con i camper ci dirigiamo verso la cittadina di Amphawa, famosa per un mercato galleggiante tipico. Lungo il percorso sosta a Baan Bangplub, sede di una comunità agricola e centro di studio per agricoltura biologica, senza l’uso di alcun prodotto chimico, con uno stile di vita  autosufficiente. Scopriamo verdi frutteti, bananeti e piante di cocco, le case tradizionali in teak e una casa dove viene prodotto lo zucchero di palma e il suo processo di produzione. Pernottamento nell’area.

Sveglia di buon mattino per raggiungere il mercato di Mae Klong che ha una particolarità che lo rende unico: le bancarelle sono situate ai lati di rotaie ferroviarie… al sopraggiungere del treno i venditori devono spostare le tende di copertura dei loro banchi di vendita per poi ripristinare il tutto non appena il treno è passato. In tarda mattinata ci spostiamo al famoso mercato galleggiante di Damnoen Saduak. Camminata lungo le rive del canale immersi in un esplosione di odori e colori. Possibilità di far eun escursione in barca, condotta generalmente da una donna locale, per navigare sul canale. Dopo pranzo si prosegue per il Palazzo Reale Estivo di Bang Pa In. Si tratta di un complesso di edifici costruiti nel 1632 e successivamente ampliati tra il 1872 e il 1889, un tempo utilizzati dai sovrani siamesi del Regno di Ayuttaya. Pernottamento nella zona.

Mattinata dedicata alla visita guidata dell’antica città di Ayuttaya, la prima capitale del Siam, patrimonio dell’Umanità rotetto dall’Unesco, considerata una delle zone archeologiche meglio conservate della Thailandia. Scopriamo il Wat Phrasi Sanphet, il Wat Phra Mongkhon Bophit e il Wat Na Phra Men. Dopo pranzo, ci trasferiamo a Lopburi, per la visita guidata al Wat Phra Sri Ratana Maha Tat, le rovine di un complesso di templi khmer del XII secolo. Pernottamento in parcheggio nei pressi di Pa Sak Dam.

Lungo la strada per Phitsanuloke effettuiamo una breve sosta alla sorgente del fiume Chao Phraya a Nakorn Sawan. A Phitsanuloke ci aspetta la visita guidata al Museo del Folklore del Sergente Maggiore Dr. Thavi, luogo ideale per comprendere lo stile di vita thai, sia rurale che urbano. Visitiamo anche il Wat Phra Sri Rattanan Mahatat che contiene uno dei più famosi e venerati Buddha della Tailandia, il Phra Buddha Chinnarat; la caratteristica unica della statua è la fiamma o Halo, simbolo di splendore spirituale. Successivamente arriviamo a Sukhotai, importante area archeologica patrimonio dell’Unesco, capitale dell’antico regno che portava il suo nome e che per circa 140 anni dominò buona parte della regione indocinese. Pernottamento in parcheggio.

Passiamo per Lamphun, provincia “sorella” di Chiang Mai, dove visitiamo le cascate di Mae Klang. Dopo la pausa pranzo proseguiamo nel Doi Inthanon Park. Cena facoltativa al Royal Project Restaurant, con verdure e cibi locali a “km 0”. Pernottamento in campeggio.

La nostra visita al Doi Inthanon Park continua con una …sveglia di buon mattino, per catturare la prima luce del giorno al Kew Mae Paan, un percorso di circa 3 km attraverso la foresta sempreverde, su uno stretto sentiero (Kew), per raggiungere un punto panoramico che si affaccia su una superba cerchia di montagne. Prosegue “l’esplorazione” nel parco con la visita agli stupa del Re e della Regina, costruiti per commemorare il loro 60° compleanno. Pernottamento in campeggio.

A circa 1000 mt. di altezza visitiamo il Wat Phra That Doi Suthep importantissimo tempio a 16 km da Chiang Mai. Per la salita al tempio bisogna superare 309 ripidi scalini di una lunga scala sinuosa, fiancheggiata da due muretti a forma di serpenti (Naga), con mosaici colorati e scintillanti. In alternativa è possibile utilizzare una piccola funicolare. Dall’alto si  gode di una affascinante vista sulla città di Chiang Mai. Successivamente lasciamo i camper e, con un trasporto locale, visitiamo il Wat Chedi Luang e il Wat Phra Singh, dove si possono ascoltare i canti dei monaci. Cena facoltativa al Khan Toke restaurant, con piatti locali tipici e spettacolo di danza delle tribù di montagna Nord-Tailandesi. Pernottamento in campeggio.

Visita al Mae Sa Elephant Camp per vedere gli elefanti al lavoro e, facoltativamente, per provare l’esperienza di effettuare un tour nella foresta a dorso di elefante. Proseguiamo con la visita al villaggio tribale di Tong Luang, dove vivono le Karen, “donne-giraffa”, o donne dal lungo collo. La visita successiva è alla Sai Nam Phueng Orchid Farm, dove ci aspettano le più svariate specie di orchidee. Al termine trasferimento per il pernottamento a Chiang Saen, antica capitale del Nord. Pernottamento in parcheggio.

Partenza per il Triangolo d’oro, luogo mitico dove si incontrano i confini di tre paesi:  Tailandia, Laos e Myanmar. Di rito ovviamente la suggestiva foto ricordo sotto al cartello con la scritta Golden Triangle e il fiume Mekong sullo sfondo. Visita al Museo dell’Oppio, piccolo ma estremamente interessante per capire la storia dell’area e delle comunità rurali dedite alla coltivazione del papavero. Ci fermiamo all’ora di pranzo a Mae Sai al confine con il Myanmar, per vedere il caratteristico mercato pieno dei più disparati oggetti cinesi e di artigianato birmano. La visita successiva è al famoso Wat Rong Khun, o Tempio Bianco, progettato da un visionario artista tailandese e realizzato completamente in gesso bianco e specchietti sui quali gioca la luce del sole. Trasferimento a Pha Yao. Pernottamento in parcheggio.

hrae è stata il centro dell’industria del teak in Thailandia: ancora oggi ci sono molte case e palazzi in teak, eccellenti esempi di architettura tradizionale thailandese. Visitiamo due di questi palazzi, il Ban Wongburi, edificio storico costruito nel 1907 da un tecnico proveniente dalla Cina e la Governor House. Sulla strada del ritorno visitiamo uno dei templi più spettacolari del Paese, il Wat Pah Son Kaew, (tempio su un’alta rupe di vetro), situato nella “Svizzera” della Thailandia, su un colle alto 830 mt. Il sito è un’esplosione di colori, grazie al rivestimento di piastrelle a mosaico in ceramica colorata. Pernottamento in campeggio.

Prima di lasciare Petchaboon, visitiamo il Phu Hin Rong Kla National Park, un tempo sede del quartier generale del Partito Comunista Thailandese, e campo di battaglia nella guerra contro la Royal Thai Army, tra il 1967 e il 1982. Ci fermiamo al punto panoramico vicino alle cascate Huai Khamin Noi. Successivamente ci dirigiamo verso il Laos, passando per Udon Thani, con a Nong Khai nel tardo pomeriggio, vicinissimi al confine. Pernottamento in parcheggio

Attraversiamo il confine con il Laos, dove incontriamo la guida laotiana parlante inglese, che ci accompagnerà nella scoperta di Vientiane. Formalità doganali e arrivo in città nel pomeriggio. Visitiamo il Museo Nazionale Lao, dove entriamo in contatto con la storia, la cultura e la gente del Laos. Successivamente ci spostiamo al Pha That Luang, che è un enorme stupa interamente ricoperto da 500kg di lamine d’oro massiccio, costruito nel 1566. Altro importante monumento è il Patuxai, o Arco di Trionfo, parente asiatico dell’Arco di Trionfo francese sui Champs-Elysées. Si può godere di un’eccellente vista sulla città dalla terrazza posta al settimo piano dell’edificio. Pernottamento in campeggio.

Di buona mattina facciamo colazione in un mercato locale e proseguiamo con le visite al tempio Haw Phra Kaew, costruito nel 1565 con lo scopo di custodire il Buddha di Smeraldo, ora esposto al Grand Palace di Bangkok. Proprio di fronte effettuiamo la visita del tempio Wat Sisaket, unico sopravvissuto alle invasioni siamesi del 1828 e che, anche se costruito nel 1818, risulta così essere il tempio più antico di Vientiane. Contiene 6.840 statue del Buddha, rappresentanti diverse fasi della sua vita. Dopo pranzo ritorniamo in Thailandia. Nel pomeriggio siamo a Khon Kaen, dove visitiamo il Phra Tat Kaen Nakorn, anche conosciuto come il chedi a nove piani. Il tempio è oggetto di grande venerazione, perchè al nono piano sono conservate reliquie del Buddha. Pernottamento in parcheggio.
Lunedì 8 novembre: hanom Roong – Prasat Muang Tum – Nangrong (km 310 circa) Scendendo verso sud-est sperimentiamo come la civiltà Khmer abbia influenzato parte della Thailandia. Visitiamo il Parco Storico Phanom Rung, con il più grande complesso di templi Khmer in territorio thailandese. Si trova sull’antica strada Khmer che collegava l’allora capitale imperiale Angkor con questa parte della Tailandia. Altro santuario Hindù Khmer che visitiamo successivamente è il Prasat Mueang Tam, fatto di arenaria rosa e costruito attorno all’anno 1000. Pernottamento in parcheggio.

Trasferimento verso Surin per raggiungere il confine con la Cambogia. Superata la dogana ci dirigiamo verso Siem Reap, con tappa a Tonle Sap, grande lago che nella stagione delle piogge passa dai suoi 2700 chilometri quadrati di superficie, a circa 15 mila. Con un’imbarcazione locale visitiamo uno dei villaggi galleggianti costruiti su palafitte, dove gli abitanti vivono di pesca, di allevamento di gamberetti… ma anche di coccodrilli. Arriviamo a Seam Reap in serata e ceniamo al mercato notturno. Pernottamento in parcheggio.

Con trasporti locali visitiamo il famosissimo sito storico di Angkor Wat. Il tempio di Banteay Srei, che significa Fortezza delle Donne, è un tempio induista del X secolo, dedicato al Dio Indù Shiva, ed è una vera gemma dell’arte khmer, con le sue accuratissime decorazioni ancora visibili. L’Angkor Wat è oggi il più grande monumento religioso del mondo. Nato come tempio indù dedicato a Vishnu, si è gradualmente trasformato in tempio buddista verso la fine del XII secolo. Angkor Thom è l’ultima delle capitali dell’impero khmer sorta nel sito di Angkor, fondata nel tardo XII secolo; al suo centro sorge il tempio-montagna Bayon, rappresentazione architettonica del Monte Meru, la dimora degli dei nella mitologia induista. Pernottamento in parcheggio.

Riattraversiamo la frontiera con la Thailandia, e raggiungiamo il Parco Nazionale di Khao Yai, dove pernottiamo. Pernottamento in campeggio.

Mattinata dedicata alla visita del Parco. Nel pomeriggio facciamo rientro a Bangkok, dove riconsegnamo i camper, pernottamento in hotel. Cena  libera.

Colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto e volo per l’Itlalia con cambio aereo e arrivo in tarda serata.

Quote di partecipazione

Le iscrizioni si chiudono il 45 giorni prima della partenza o ad esaurimento posti. Numero min/max di equipaggi ammessi 6/10.
1 persona + camper euro 6.690,00 a persona
2 persone + camper euro 4.490,00 a persona
Equipaggio con più di 2 persone + camper quotazione su richiesta
Quota d’iscrizione e assicurazione per persona: euro 155,00
Tasse aeroportuali circa euro 350,00 a persona
Le tariffe aeree utilizzate sono quelle in vigore al 10 gennaio 2017, i servizi a terra sono quotati in Baht. 1 Euro  =  37,50 Baht.
La porzione del viaggio eventualmente soggetta ad adeguamento valutario è del 60% del pacchetto di viaggio

Assicurazioni in viaggio

Partecipando ai viaggi de Il Tropico del Camper siete protetti da una copertura assicurativa del gruppo AXA DD30 che garantisce: spese mediche in viaggio fino a 30.000 € a pax, rinuncia al viaggio, assistenza in viaggio 24 ore su 24, rientro sanitario, rientro anticipato, invio medicinali urgenti, furto, scippo rapina o danneggiamento di bagagli, ecc. Vi preghiamo di leggere attentamente le clausole nell’opuscolo allegato, visibili e scaricabili anche sul nostro sito alla sezione Assicurazioni in Viaggio.

E’ possibile integrare la polizza DD30 per rinuncia al viaggio con l’estensione TRIPY 360.
Assistenza sanitaria All Risks. Massimale spese mediche illimitato ovunque al di fuori dell’Italia. Per gli “Over 70” il massimale di spese mediche è limitato a 150.000 euro se l’evento è generato da una malattia preesistente. Nessuna franchigia, nessun limite di età, copertura delle malattie preesistenti. Annullamento All Risks per pacchetti o biglietti per qualsiasi motivo oggettivamente documentabile. Copertura per viaggi fino a 60 giorni. PREZZI SU RICHIESTA – Il costo varia in base alla destinazione, al periodo in cui viene stipulata e all’età dei partecipanti. Per ricevere il preventivo è necessario inviare la scheda di preadesione con i vostri dati.

La quota comprende

  • Volo aereo Milano o Roma – Bangkok a/r

  • 5 pernottamenti in camera doppia in hotel 3* a Bangkok, con prima colazione

  • Noleggio camper a Bangkok come da programma inclusivo di: KM illimitati, KIT personali, KIT veicolo, assicurazione rc

  • Transfer dall’aeroporto di Bangkok all’Hotel a/r

  • Incaricato tecnico dell’agenzia per tutto il percorso con mezzo proprio

  • Guida parlante italiano per tutto il tour della Thailandia

  • Guida parlante inglese in Laos e Cambogia

  • Briefing su uso e dotazioni del camper, regolamenti circolazione stradale, informazioni sulla strada

  • Tasse e assicurazioni doganali Laos e Cambogia

  • Trasporti locali come da programma

  • Ingressi a: Wat Trimitr, Grand Palace, Wat Pho, Wat Arun, Jim Thompson’s House, Baan Bangplub, tempio nell’albero in Amphawa, Bang Pa In Summer Palace, Ayuthaya, (Wat Phrasi Sanphet, Wat Phra Mongkhon Bophit, Wat Na Phra Men), Lopburi Wat Phra Sri Ratana Maha Tat, Dr. Thavi Folklore Museum (Phitsanuloke), Wat Phra Sri Rattanan Mahatat (Phitsanuloke), Sito Archeologico di Sukhotai, Sri Satchanalai, Phra Tat Lampang Luang(Lampang) , Doi Inthanon, tempio di Doi Suthep, Wat Chedi Luang and Wat Phra Singh (Doi Inthanon), Mae Sa Elephant Camp, Villaggio delle donne Karen dal collo lungo, Fattoria delle Orchidee Sai Nam Phueng, Doi Tung Royal Villa, Hilltribe Villages, Hall of Opium, Wat Rong Khoon, Wat Pah Son Kaew, Phu Hin Rong Kla National Park, Lao National Museum, Pha That Luang, Patuxai,  Haw Phra Kaew, Wat Si Saket, Phra Tat Kaen Nakorn, Phanom Rung Historical Park, Prasat Muang Tam,  battello sul lago Tonle Sap  e visita del villaggio galleggiante dei pescatori,  Angkor Wat, Angkor Thom, Banteay Srei, Tah Phrom, Khao Yai National Park

  • 7 pernottamenti in area campeggio

  • 12 pernottamenti in area parcheggio (resort o area panoramica)

  • Assistenza logistica durante il viaggio

La quota non comprende

  • Eventuale adeguamento per il costo del biglietto aereo per partenze da altri aeroporti italiani

  • Visto per il Laos (circa 35 dollari americani) ed è necessaria una foto formato tessera

  • Visto per La Cambogia (circa 35 dollari americani) necessarie due foto formato tessera

  • Eventuali biglietti per fotografare o video riprendere

  • Pedaggi autostradali e tasse di transito in genere

  • Carburante per i veicoli, pasti, bevande  ed extra in genere

  • Attrazioni turistiche e culturali eccedenti quelli riportati alla voce “La quota comprende”

  • Eventuali escursioni e trasferimenti con mezzi locali eccedenti quelli riportati alla voce “La quota comprende”

  • Le mance, le spese personali, doganali e tutto ciò che non è specificato alla voce “La quota comprende”

Desideri maggiori informazioni? Contattaci!





Per richiedere maggiori sul programma e/o aderire al viaggio, compila il modulo di contatto.

Oppure contattaci via mail all’indirizzo
info@iltropicodelcamper.it

O chiamaci ai numeri
338 8724789 (Michele)
051 4127573 (dalle 9:00 alle 13:00)

2018-02-21T16:17:59+00:00