Alla scoperta della Via della Seta… fino a Samarcanda in camper!

Un incredibile avventura in camper da mille e una notte. Ripercorreremo la “Via della Seta” seguendo le antiche rotte carovaniere attraverso l’impero persiano fino a raggiungere la mitica Samarcanda in camper. Attraverso Turchia, Iran e Turkmenistan tra città d’arte, caravanserragli, coloratissimi bazar e scuole coraniche andremo alla scoperta di un’area geografica nella quale affondano le radici della storia, dove ancora si può andare alla ricerca dei misteri di un passato lontano, per scoprire le meraviglie di epoche che hanno creato ed influenzato l’intera evoluzione umana e che ci consentirà di conoscere in prima persona le magie dei grandi imperi d’Oriente. Un viaggio in camper nel tempo e nello spazio dove avremo modo di rivivere in prima persona le imprese leggendarie dei più grandi condottieri del passato. Abbiamo scelto di passare attraverso Turchia, Iran e Turkmenistan anzichè attraverso la Russia perchè riteniamo questo percorso migliore per le tipologie di strade che percorreremo e, soprattutto, perchè sappiamo che arrivare a Samarcanda attraverso la Russia vuol dire rinunciare alla maggior parte delle emozioni che un viaggio del genere può regalare oltre a dover rinunciare alla visita di numerosi luoghi di grande importanza che non possono essere tralasciati da chi ha sognato questo viaggio per tanti anni.

In breve

IRAN, TURKMENISTAN E UZBEKISTAN, INCANTO DI ANTICHI IMPERI…
Un viaggio in camper fantastico sulle orme degli antichi mercanti della seta. Antichi centri carovanieri, pittoreschi bazar, splendide città d’arte, respirando l’atmosfera dei grandi imperi d’Oriente. Da Istanbul a Samarcanda, sulle orme di Marco Polo!

Documenti necessari

  • Passaporto con validità minima di sei mesi e almeno 8 pagine libere continue. Il passaporto non deve avere timbri di visto per Israele.
  • Libretto di circolazione ed eventuale delega notarile se il mezzo è intestato ad una persona non presente nel viaggio.
  • Patente internazionale
  • Carta verde assicurativa
  • Certificato di proprietà, è sufficiente una fotocopia
  • 6 foto tessera con sfondo bianco
  • Visto, ci occuperemo noi delle pratiche per l’ottenimento. Ma è richiesta la presenza del richiedente al momento della presentazione della domanda in quanto si devono apporre le impronte digitali a Roma o Milano.
  • Carnet de Passage da richiedere all’Aci, ci occuperemo noi delle pratiche.

Programma di viaggio

Ritrovo presso il porto di Ancona e/o Bari a scelta e svolgimento pratiche d’imbarco. Pernottamento a bordo con sistemazione in cabina doppia interna con servizi. Possibilità di fissare un incontro in Grecia o lungo il percorso per effettuare il trasferimento via terra.
Sbarco ad Igoumenitsa. Tappe di trasferimento attraverso la Turchia. Lungo il percorso sosta per la visita al villaggio di Amasya che, con il suo susseguirsi di antiche casette bianche, il fiume che l’attraversa e le tombe rupestri scavate nella ripida parete di roccia che la sovrasta, è un autentico gioiello ottomano. Pernottamenti liberi lungo il percorso. Il 20 aprile arrivo a Dogubeyazit e pernottamento in campeggio. Visita facoltativa al Palazzo di Ishak Pasa, complesso architettonico di straordinaria bellezza composto da una fortezza, un palazzo e una moschea.
Incontro con la guida e svolgimento delle pratiche doganali per l’ingresso in Iran. Pernottamento libero.
Trasferimento in direzione di Tabriz via Qareh Kelisa dove sostiamo per la visita. Nel pomeriggio visita guidata di Tabriz. Pernottamento in parcheggio hotel.
Raggiungiamo il fiabesco villaggio di Kandovan, le cui abitazioni di forma conica (i karan, che nel dialetto locale significa “alveari”) sono scavati all’interno di rocce di origine vulcanica. Pernottamento in parcheggio.
Trasferimento verso Takht e Soleyman (trono di Salomone). Visita delle rovine del palazzo fortificato di età sassanide e dei resti imponenti dei templi zoroastriani costruiti intorno ad un piccolo lago molto suggestivo: il luogo vide la presenza delle più importanti civiltà iraniche, dagli Achemenidi fino agli Arabi. Pernottamento in parcheggio hotel.
In mattinata arrivo a Zanjan e visita a Soltaniyeh Dome patrimonio mondiale dell’Unesco, è la terza più grande cupola del mondo e la più grande realizzata in mattoni realizzato cupola del mondo. Visita a Rakht Zurkhaneh, un’antica lavanderia dell’epoca Qajari ed oggi sede del Museo di Antropologia. Pernottamento in parcheggio hotel.
Partenza per Teheran. Pomeriggio libero. Pernottamento in parcheggio hotel.
Visita in bus di Teheran: il museo archeologico, il museo del vetro, il museo dei tappeti, il museo dell’arte moderna e i principali parchi cittadini. Durante la visita di Teheran è compreso un pranzo in ristorante, bevande escluse. Pernottamento in parcheggio hotel.
Raggiungiamo e visitiamo Kashan un’antica e ricca città artigiana, specializzata in tappeti e ceramiche, che offre pregevoli palazzi con graziosi giardini. Pernottamento in parcheggio.
Raggiungiamo Abyaneh antico villaggio dei zoroastriani patrimonio dell’Umanità e protetto dall’Unesco, la cui architettura è caratterizzata dal colore ocra delle case costruite con mattoni crudi, ottenuti da un impasto di acqua, paglia, e terreno argilloso ricco di ossidi di ferro. Il paese è noto anche per i colorati costumi tradizionali, dalle origini molto antiche, indossati dalle donne del paese. Successivamente raggiungiamo Isfahan. Un antico detto orientale dice: “se vuoi vedere il mondo devi vedere Isfahan e Venezia”. Ad Isfahan ci sono 120 moschee, 13 chiese, tempi di Fuoco, il palazzo del Re Sciah Abbas e un bazar il cui solo asse centrale è lungo 8 km. Pernottamento in parcheggio hotel.
Due giornate, con bus a disposizione, da dedicare alla scoperta di una delle più belle città orientali, per ammirare i suoi famosi ponti, una delle piazze più grandi del mondo, la Maidan-e-Naghsh-e-Jahan, con il sontuoso palazzo Ali Qapu da cui i re Safavidi assistevano alle partite di polo, le due moschee tra le più grandi del mondo islamico, la Sheik Lotfollah famosa per l’effetto stalattiti all’ingresso settentrionale e la Shah. E ancora i bazar, tra i quali il Qeisarieh, composto da vicoli, cortili, gallerie, per formare un labirinto brulicante di vita, la cattedrale di Vank e tanto altro ancora. Pernottamenti in parcheggio hotel. Durante la visita di Isfahan è compreso un pranzo in ristorante, bevande escluse).
Tappa di trasferimento verso il sito archeologico di Persepolis con sosta a Pasargad e visita alla tomba di Ciro il Grande. Pernottamento in parcheggio hotel.
In mattinata, visita di Persepolis, uno dei siti archeologici più importanti del mondo antico, la capitale cerimoniale dei re achemenidi, con i resti dei palazzi di Dario il Grande, di Serse e Artaserse, con i loro famosi bassorilievi; visitiamo anche il tempio del fuoco e le tombe reali. Nel pomeriggio trasferimento per Shiraz. Pernottamento in parcheggio hotel.
Visita della città in bus. Capitale culturale Persiana custodisce le tombe dei più famosi poeti orientali come Saadi e Hafez; visita al castello del Karimkhane Zand, ai giardini Narengestan e al bazar, uno dei più belli in oriente. Durante la visita di Shiraz è compreso un pranzo in ristorante, bevande escluse. Pernottamento in parcheggio hotel.
Tappa di trasferimento per Kerman, lungo il tragitto sosta per la visita facoltativa al palazzo sasanide di Sarvestan. Pernottamento in parcheggio hotel.
Giornata interamente dedicata alla visita di Kerman e dell’area circostante. Raggiungiamo la cittadella d’argilla di Rayen, che risale all’epoca sasanide ed è stata abitata fino al XIX secolo. Sulla strada del rientro sostiamo nell’oasi di Mahan dove visitiamo il giardino Shazden ed il mausoleo di Shah Nematollah Vali. Nel pomeriggio visitiamo i monumenti più significativi di Kerman: la moschea del Venerdì, la cupola Jabalieh ed i bagni Ganji Ali Khan. Pernottamento in parcheggio hotel.
Percorriamo la strada che costeggia l’arida e selvaggia area desertica del Dasht e Kavir, antica via carovaniera, con un paesaggio di tipo desertico e antichi caravanserragli disseminati lungo il nostro percorso. Pernottamento in parcheggio hotel.
Visita di Yazd in bus, epicentro del culto di Zoroastro, è una delle città più vecchie della Persia. Un oasi lungo uno dei tanti percorsi carovanieri della Via della Seta che conserva vetusti edifici in mattoni d’argilla sovrastati dalle torri del vento, ingegnosi camini di ventilazione. Pernottamento in parcheggio hotel.
Proseguiamo in direzione di Tabas. Ci aspetta un viaggio nel passato attraverso il più grande deserto dell’Iran il Dasht e Kavir. Il percorso suggestivo e affascinante attraversa alcuni tipici villaggi cresciuti intorno a pozzi e cisterne d’acqua alimentati dai quanat, antiche canalizzazioni sotterranee che trasportano acqua a migliaia di chilometri di distanza sotto la sabbia. Visita di Chak-Chak, piccolo centro abbarbicato sul fianco della montagna sacro per gli Zoroastriani. Pernottamento libero.
Tappa di trasferimento verso il Turkmenistan attraversando questa parte di deserto ai confini con l’Afghanistan. Pernottamento libero.
Tappa di trasferimento. Affrontiamo le lunga e faticosa burocrazia di frontiera ed entriamo in Turkmenistan. Pernottamento in parcheggio hotel ad Asghabat.
Intera giornata dedicata alla visita di Ashgabat e dintorni in bus. Iniziamo con l’antica Nisa, capitale del regno dei Parti, che grazie alle conquiste di Mitridate si estendeva dal Mediterraneo alle rive dell’Indo. Visitiamo la Moschea di Kipchak per poi rientrare ad Ashgabat dove ci aspettano: la Piazza della Neutralità, il Parco dell’Indipendenza, il Museo Nazionale di Storia ed etnografia, con più di 500.000 reperti. Pernottamento in parcheggio hotel.
Escursione 4×4 ai Crateri Deserto Karakum Tappa di trasferimento. Nel pomeriggio partenza in 4×4 per il deserto del Karakum (delle sabbie nere), il deserto di sabbia più vasto dell’Asia Centrale, la cui principale curiosità è un enorme cratere che dagli anni 60 erutta un gas naturale che, infiammandosi, genera un fuoco che arde perennemente. Cena in campo nell’area del cratere. Ritorno ai camper e pernottamento libero.
Raggiungiamo Kunya-Urgench, sito storico dichiarato dall’Unesco patrimonio dell’Umanità, antica capitale dello Stato dei grandi Scià di Corasmia dal VIII al XIII secolo. Tra i monumenti da vedere il Mausoleo di Turabeg Khanum, il minareto Kutlug Temur (XI-XIV sec), il mausoleo di Il-Arslan (XII sec), fondatore del grande stato pre-mongolo di Corasmia. Al termine attraversiamo la frontiera con l’Uzbekistan per raggiungere Khiva. Pernottamento in parcheggio hotel.
In caso di ritardo, arrivo in mattinata a Khiva. Mattinata libera. Nel pomeriggio visita guidata della città: tra i principali luoghi d’interesse ci aspettano il complesso Ichon Khala e la città vecchia con le sue madrase, moschee e minareti. Cena tipica con spettacolo folcloristico. Pernottamento in parcheggio hotel.
Mattinata libera. Nel pomeriggio trasferimento verso Ayaz-Kala attraverso il deserto del Kyzyl Kum nella regione di Khorezm, il percorso si snoda ai margini del grande letto del fiume Amu Darja, la cui secca offre spettacoli suggestivi di insolita bellezza. Pernottamento in parcheggio vicino alle yurte dei nomadi, ai piedi dei resti della fortezza Ayaz-Kala.
In mattinata attraversiamo il grande deserto Kizil Khum “sabbie rosse” per raggiungere Bukhara. Pernottamento in parcheggio hotel.
Visita guidata della città di Bukhara. Bukhara enumera oltre cento monumenti che richiamano la gloria dell’antica Via della Seta. Spezie e seta erano conservate nei caravanserragli, la città vecchia, patrimonio dell’Umanità, si presenta nella sua antica bellezza con il minareto. Poi Kaljan e la piazza Ljabi Hauz col suo ensemble di monumenti. Giornate di visite alla Madrasa Mir-el Arab e al più bel monumento dell’Asia Centrale, il Mausoleo Samanide del IX secolo, alla fortezza Ark, alla residenza estiva dell’ultimo emiro uzbeko. Nel pomeriggio del 20 maggio tempo libero. Pernottamento in parcheggio hotel.
Raggiungiamo la mitica Samarcanda. Nel pomeriggio tempo libero a disposizione. Pernottamento in parcheggio hotel.
Intera giornata di visita guidata della città di Samarcanda in bus: la Moschea di Bibi Khanum e il colorato e brulicante mercato Siab ad essa attiguo, la necropoli dei nobili Shaki Zinda, monumento funebre che non ha uguali in tutta l’Asia centrale, l’Osservatorio di Ulugbek recentemente restaurato, dove è custodito un immenso astrolabio alto più di 30 metri, l’impressionante portale dalle 20 pietre tombali di donne e bambini di stirpe Timuride e il mausoleo di San Daniele. Pranzo libero. Nel pomeriggio si visita il Mausoleo di Gur Emir che ospita la tomba di Tamerlano e la bellissima Piazza Registan con le sue imponenti madrase azzurre. Pernottamento in parcheggio hotel.
Trasferimento per Shakhrisabz. Pomeriggio dedicato alla visita guidata di Shakhrisabz. Visitiamo la residenza estiva di Tamerlano Ak Sarai, la moschea blu, la moschea del venerdì, la Casa della Meditazione Dorut Tilyavat e la Cripta di Tamerlano, scoperta nel 1963. Pernottamento in parcheggio hotel.
Tappa di trasferimento con attraversamento della frontiera. Pernottamento in parcheggio hotel.
Trasferimento verso la città di Mary passando da Ancient Merv, dove sostiamo per la visita. Arrivo a Mary nel tardo pomeriggio e pernottamento in parcheggio hotel.
Trasferimento per la frontiera con l’Iran e disbrigo pratiche doganali. Pernottamento in parcheggio hotel a Mashhad.
Mattinata dedicata alla visita in bus della città, tra i luoghi principali scopriamo: il mausoleo di Imam Reza ed il suo museo, la moschea ed il bazar di Reza. Pomeriggio libero. Pernottamento in parcheggio hotel.
Inizio viaggio di ritorno. A Gonbad-è Kavus ci attende una delle meraviglie dell’architettura islamica: la torre-mausoleo del principe Kabus Ben Washmgir della dinastia Zayaride, eretta nel X° secolo, alta 51 metri e costruita completamente in mattoni. Pernottamento in parcheggio custodito.
Tappe di trasferimento in direzione del Mar Caspio, il più grande bacino d’acqua salata del mondo. Lahijan e Rasht, nella regione del Ghilan, sono famose per la coltivazione e raccolta del the. Pernottamenti liberi.
Raggiungiamo e visitiamo Masuleh, caratteristico villaggio di montagna, dichiarato Patrimonio Mondiale dall’Unesco. Uno dei più bei villaggi dell’Iran, fondato nel X° secolo e caratterizzato da un’architettura unica: i tetti delle case sostituiscono le strade diventando un percorso pedonale. Al termine trasferimento per Astara, punto di confine con l’Azerbaijan. Pernottamento in parcheggio.
Lasciamo il Mar Caspio e chiudiamo il nostro anello in territorio iraniano facendo ritorno a Tabriz. Lungo il percorso visita del sepolcro di Sheikh Safi Al Din, Patrimonio dell’Unesco, fondatore della omonima dinastia Safavide. Pernottamento in parcheggio hotel.
Raggiungiamo Jolfa per la visita al monastero di Santo Stefano, un antico complesso della chiesa armena situato nella regione dell’Azarbaijan occidentale, considerato Patrimonio dell’umanità dall’Unesco assieme al Monastero di San Taddeo e alla Cappella di Dzordzor. Trasferimento in direzione Maku, situata in una gola tra le montagne fino ad arrivare al Monastero di San Taddeo, un antico monastero della chiesa armena. Pernottamento libero.
Trasferimento a Bazargan e attraversamento della frontiera. Svolgimento delle pratiche doganali. Entrata in Turchia e inizio viaggio di rientro in direzione di Erzurum. Pernottamento in parcheggio. Possibilità di lasciare il gruppo per proseguire il viaggio autonomamente in Turchia.

Tappe di trasferimento in direzione di Trieste. In base al tempo disponibile visitiamo liberamente Sivas, importante crocevia durante l’impero romano e/o il Museo delle Civiltà Anatoliche di Ankara. Pernottamenti liberi.
Possibilità di rientrare autonomamente via terra o di imbarcarsi a Igoumenitsa. Possibilità di prolungare il viaggio liberamente.

Documenti necessari

  • Passaporto: con validità residua di almeno sei mesi dal momento della fine del viaggio e almeno 8 pagine libere sulle quali apporre i visti e i timbri di entrata e uscita nei vari paesi. Nessun timbro di Israele deve essere presente sui passaporti.
  • Visti: ci occuperemo noi delle pratiche per l’ottenimento. Ma è richiesta la presenza del richiedente al momento della presentazione della domanda in quanto si devono apporre le impronte digitali a Roma o Milano. In alcuni casi è stato possibile depositare le impronte presso il Comando della stazione dei Carabinieri.
  • Patente italiana ed internazionale.
  • Libretto di circolazione e fotocopia del certificato di proprietà.
  • Assicurazione RCA: ci occuperemo noi del rilascio delle polizze assicurative per i paesi non presenti sulla vostra carta verde.
  • Carnet de passage en douane: È obbligatorio il carnet di passaggio in dogana per veicoli importati temporaneamente, possiamo occuparci noi delle pratiche necessarie al rilascio del documento. Per il nostro gruppo possiamo ottenere la polizza per la fidejussione al tasso dell’1% al quale si aggiungerà il costo della pratica Aci di 250,00 euro o 150,00 euro per i soci Aci.
    Carnet de Passage en Douane

Quote di partecipazione

Le iscrizioni si chiudono il 15 gennaio 2015 o ad esaurimento posti. Numero min/max di equipaggi ammessi 9/12.
1 persona adulta e un camper: € 3.890,00
2 persone adulte e un camper: € 5.990,00
Persona aggiunta: € 2.150,00
Quota d’iscrizione e assicurazione per persona: € 90,00

ALTRI COSTI

Tasse di transito a/r per persone e mezzi in Turkmenistan + Tassa carburante Iran: € 530,00 circa.
Assicurazione rc Iran (verificare la carta verde): da € 60,00 a 120,00 in base ai cv. Assicurazione rc Turkmenista e Uzbekistan € 80,00.
Carnet de Passage en Douane: in base al valore e all’età del camper.
Eventuale traghetto a/r o singola tratta da Triesta, Ancona o Bari per Igoumenitsa a partire da € 160,00.

ISCRIVITI PRIMA E RISPARMIA: Il Tropico Del Camper ti offre la quota di iscrizione, la polizza sanitaria e l’assicurazione annullamento viaggio in omaggio!
Ai soci tesserati delle organizzazioni elencate nella pagina delle convenzioni del nostro sito (da segnalare al momento dell’adesione o non sarà più possibile usufruire dello sconto), a tutti coloro che hanno già viaggiato con noi e a coloro che effettuano la prenotazione ad un viaggio in camper con almeno 60 giorni di anticipo rispetto alla data di partenza, verrà offerta in omaggio la quota di iscrizione, la polizza sanitaria e la polizza annullamento viaggio.

Assicurazioni in viaggio

Partecipando ai viaggi de Il Tropico del Camper siete protetti da una copertura assicurativa del gruppo AXA DD30 che garantisce: spese mediche in viaggio fino a 30.000 € a pax, rinuncia al viaggio, assistenza in viaggio 24 ore su 24, rientro sanitario, rientro anticipato, invio medicinali urgenti, furto, scippo rapina o danneggiamento di bagagli, ecc. Vi preghiamo di leggere attentamente le clausole nell’opuscolo allegato, visibili e scaricabili anche sul nostro sito alla sezione Assicurazioni in Viaggio.

E’ possibile integrare la polizza DD30 per rinuncia al viaggio con la polizza TRIPY ANNULLAMENTO.
Annullamento All Risks: permette di annullare il viaggio per qualsiasi motivo oggettivamente documentabile. Nessun limite di età, malattie preesistenti incluse.
Annullamento Light: la nuova formula che permette di annullare il viaggio oltre che per le classiche motivazioni indicate in polizza anche a seguito di revoca ferie. Nessun limite di età, malattie preesistenti escluse.
PREZZI SU RICHIESTA – Il costo varia in base alla destinazione, al periodo in cui viene stipulata e all’età dei partecipanti. Per ricevere il preventivo è necessario inviare la scheda di preadesione con i vostri dati.

La quota comprende

  • Visti e inviti per l’Iran, Turkmenistan e Uzbekistan
  • Assicurazione RC Turkmenistan e Uzbekistan
  • Tutti i campeggi, parcheggi e parcheggi hotel per le soste notturne in Iran, Turkmenistan e Uzbekistan
  • Tassa di registrazione nei vari luoghi di sosta in Turkmenistan e Uzbekistan
  • Guida ufficiale di lingua italiana su veicolo proprio e/o del capogruppo in Iran, Turkmenistan e Uzbekistan
  • Guide turistiche locali per la visita delle città come indicate nel programma
  • Autobus o minibus per visite guidate come da programma
  • Ingressi a tutti i luoghi di visita riportati nel programma
  • Escursione in 4×4 nel deserto di Darwaza
  • Cena nel deserto di Darwaza
  • 2 notti in hotel ad Ashgabat e Turkmenabat (obbligatorie per l’ottenimento delle registrazioni, pernotteremo comunque in camper)
  • 1 Cena con spettacolo folkloristico a Khiva (bevande escluse)
  • 1 Pranzo a Teheran (bevande escluse)
  • 1 Pranzo a Isfahan (bevande escluse)
  • 1 pranzo Shiraz (bevande escluse)
  • Incaricato tecnico con mezzo proprio per tutto il viaggio
  • Assistenza tecnica e alle dogane

La quota non comprende

  • Parcheggi o campeggi in Turchia e quando indicato “pernottamento libero”
  • Attrazioni turistiche e culturali eccedenti quelli riportati alla voce “La quota comprende”
  • Eventuali escursioni con mezzi locali eccedenti quelli riportati alla voce “La quota comprende”
  • Pedaggi autostradali e tasse di transito in genere
  • Eventuali pasti consumati in ristoranti non in programma
  • Le mance e tutto ciò che non è specificato nella lista “La quota comprende”

Desideri maggiori informazioni? Contattaci!





Per richiedere maggiori sul programma e/o aderire al viaggio, compila il modulo di contatto.

Oppure contattaci via mail all’indirizzo
camper@iltropicodelcamper.it

O chiamaci ai numeri
338 8724789 (Michele)
051 4127573 (dalle 9:00 alle 13:00)